Tempo di lettura: 3 minuti

Al GP dell’ Emilia Romagna e del Made in Italy ,a Imola, Max Verstappen agguanta all’ ultimo giro la prima Sprint Race della stagione 2022. Ottima partenza di Charles Leclerc, fulmineo allo start e perfetto per tutta la mini gara. Soltanto un leggero graining all’ anteriore destra della F1-75 impedisce la pole position del monegasco. Eccellente anche Carlos Sainz in P4 al termine dopo la partenza dalla decima piazzola. Debacle totale delle Mercedes con Russell in P11 e Hamilton in P14.

Una Sprint Race appassionante delinea la griglia di partenza di domani; con Max Verstappen 1° al termine di una mini gara per la gran parte disputata al 2° posto.

L’olandese della Red Bull si assicura infatti – soltanto all’ ultimo giro – la vittoria della qualify race. Dopo aver superato un velocissimo Charles Leclerc attardato da un problema di graining all’ anteriore destra. Una criticità non del tutto inaspettata da parte dei tecnici del Cavallino, ma sicuramente insidiosa. Provocata probabilmente da una imprevista variazione della temperatura sull’ asfalto di Imola, particolarmente abrasivo in queste condizioni con le soft Pirelli.

Determinante per il successo del campione del mondo in carica, si è rivelata la velocità sul dritto della Red Bull. Decisamente superiore a quella della vettura di Maranello che rimane, in questo senso, molto più performante nella percorrenza del misto anche sul circuito del Santerno . La partenza fulminante del monegasco non è bastata ad assicurargli la pole position di domani. Ma lascia comunque soddisfatto il suo team, nonostante il leggero disappunto del pilota n. 16.

Charles Leclerc – Ferrari

La Ferrari ha raccolto infatti dati importanti sul passo gara, ed è impegnata a tempo pieno per risolvere il piccolo inconveniente sulle gomme soft verificatosi oggi. Lo start in prima fila permetterà in ogni caso una partenza privilegiata di Charles. Che come abbiamo già visto in precedenza, quest’ anno può essere particolarmente efficace allo spegnimento dei semafori.

Carlos Sainz – Ferrari

I due team-mates dei capofila, Sergio Perez con la Red Bull e Carlos Sainz con la Ferrari, potranno sostenere la gara dei capisquadra; rispettivamente dalla terza e dalla quarta piazzola della griglia. Entrambi hanno disputato una notevole mini gara che ha permesso la loro risalita dalle posizioni di media classifica (P10 per Sainz e P7 per Perez. Dopo una qualifica condizionata dalle continue bandiere rosse del venerdì imolese nel caso del messicano e dall’ uscita di pista dello spagnolo bloccato in Q2.

Le ritrovate McLaren Mercedes che sembrano aver superato le incertezze di inizio stagione, regalano il quinto posto a Daniel Ricciardo ed il sesto a Lando Norris. In particolare il pilota australiano sembra più a suo agio con la MCL36 dopo le scarse prestazioni messe a segno in particolare nelle prime due gare della stagione. Leggermente sottotono invece rispetto ai ritmi abituali Norris che nonostante tutto prende comunque il via in terza fila.

Chiudono la zona punti due motorizzate Ferrari, in P7 l’Alfa Romeo di Bottas e in P8 la Haas di Magnussen. Quest’ ultimo sempre più solido e convincente alla guida della monoposto americana che sembra aver ritrovato la competitività dimenticata nella scorsa stagione.

Questa domani ad Imola la griglia di partenza. In un gran premio che si preannuncia particolarmente spettacolare sia dal lato pista che da quello delle tribune. Dove il tifo Ferrarista ha offerto il meglio di se sin dalle qualifiche di ieri.

, , , , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.