Tempo di lettura: 3 minuti

Nella puntata 71 di Full Gas abbiamo intervistato un altro ospite d’eccezione: Matteo Pittaccio, telecronista già molto noto al grande pubblico per le telecronache di Indycar e varie altre categorie. Nonostante la giovane età ha già una grandissima esperienza nel motorsport. Vi proponiamo qui un’estratto dell’intervista completa a Matteo che potete ascoltare nel nostro podcast!

Con Matteo Pittaccio vorremmo focalizzarci sulla F1: è stato un weekend scoppiettante! Dobbiamo fare i complimenti a questa Ferrari ?

Sicuramente. Abbiamo aspettato due anni per un risultato del genere e per una doppietta così. Due anni di attesa, frustrazioni e aspettative che però sono stati gestiti bene da Binotto. Anche se sono convinto che RedBull e Mercedes siano lì. Non sono ancora allo stesso livello perchè l’anno scorso si sono dovuti concentrare sul mondiale e non solo su questo nuovo regolamento.

Molti dovranno fare le scuse a Binotto, che è stato bravo a tenere unito il team.

Il compito di Binotto era aspettare questi due anni. Le critiche ci sarebbero potute stare se la macchina 2022 fosse stata un fallimento. E’ una persona competente, non è lì per caso, ed ha avuto la responsabilità di non creare troppe aspettative pur puntando in alto. Per ora sta andando bene anche se siamo solo all’inizio. Binotto ha lavorato bene e ora arriva la parte più complicata: gestire il ruolo di prima forza.

Se Sainz e Leclerc si giocheranno il mondiale, come pensi che verrà gestita la cosa?

Se a metà stagione il contesto fosse simile a Rosberg-Hamilton nel 2016 allora questa “grande fratellanza” verrebbe meno, ma è una cosa che si dovrà affrontare. Leclerc ha avuto un gap abbastanza consistente nello scorso GP, una decina di secondi, e se rimarrà tale non penso che si porrà il problema. Se Sainz riuscirà ad avvicinarsi alle prestazioni di Leclerc allora sì.

Cosa pensi della Mercedes “spaziale”? C’erano grandi aspettative, ma Wolff dice che hanno troppo drag. Non ti sembra strano?

Da quello che ho sentito sembra che avere pance così strette non aiuti a deviare i flussi oltre le ruote posteriori e questo crea tanto drag. Ferrari invece ha delle pance che disegnano i flussi e aiutano l’aerodinamica complessiva.

Oltre a questo c’è il fattore porpoising che crea tanti problemi a Mercedes, come evidente, soprattutto sulle lunghe percorrenze. Tuttavia il potenziale economico e di squadra c’è e la macchina è stata uno di qui casi in cui pensi “o dà un minuto a tutti o sarà problematica”, come successo con la Ferrari F92 del 1992 che fu un flop incredibile.

Matteo Pittaccio con Marco Melandri e Niccolò Pavesi

Uno dei problemi di Mercedes sarà il budget cap visto che l’auto richiederà nuovi investimenti.

E’ un super problema, ma credo che Mercedes ne uscirà. Non riesco a pensare ad una Mercedes che l’anno scorso vinto il mondiale e che oggi non abbia appigli. Certo è che Ferrari e RedBull, prima della Safety Car, avevano una trentina di secondi di vantaggio da Mercedes. Mi ricorda la Mercedes 2013.

Tutti i motorizzati Ferrari sono andati bene. E’ forse il miglior motore?

Si, è il più potente e anche il più efficiente in termini di consumi. I motorizzati Mercedes invece sono spariti nel nulla. E’ Ferrari ad aver fatto un lavoro eccezionale o sono gli altri ad essere rimasti indietro? Io penso la prima opzione. Anche vedere la Haas dell’anno scorso e quella di quest’anno è emblematico.

Anche Magnussen è andato molto bene.

Io adoro Magnussen, è andato bene anche in IMSA. E’ un pilota adatto ai prototipi a ruote coperte e sembrava che avesse finito la carriera in F1, invece eccolo qui. E’ stato troppo sottovalutato nella sua carriera.

Quindi è Mick Schumacher ad avere un problema.

Si, perchè l’anno scorso aveva vita facile. Magnussen ha più esperienza e talento di Mazepin, quindi si fa tosta per Mick. Io considero Mick talentuoso, ma non così bravo da avere il destino scritto. Non ha stra-meritato nelle categorie inferiori quindi dovrà impegnarsi molto e meritarselo.

Anche Zhou in Bahrain subito a punti. Cosa ne pensi Matteo ?

I debuttanti li lascio correre, è superficiale dare giudizi al primo anno. C’era diffidenza anche con Gasly. Zhou ha fatto una grande gara e avere un team che ti sostiene è di grande aiuto. Sono sicuro che ha preso questa gara come una liberazione per tutte le critiche che ha ricevuto.

Quello di Matteo è il commento di un addetto ai lavori molto competente che attraverso questa chiacchierata ci ha permesso di ascoltare un altro punto di vista autorevole sull’ inizio di una stagione che si preannuncia sicuramente densa di spettacolo. Un Grazie speciale a Matteo Pittaccio per essere intervenuto ai nostri microfoni, con l’augurio di una carriera veramente densa di soddisfazioni.

, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.