Tempo di lettura: 3 minuti
Il team Alpha Tauri si prepara alla stagione 2022 mostrando al pubblico la AT03. La vettura con la quale Pierre Gasly e Yuki Tsunoda affronteranno il prossimo mondiale di F1. Il team di Faenza, con un video dal sapore fantascientifico, ha presentato una monoposto ben più concreta di quella della “casa madre” Red Bull. E nonostante la vicinanza al team di Milton Keynes, non dimentica le origini con piccoli riferimenti all’ Italia…

Nella mattinata di lunedì 14 febbraio, il team Alpha Tauri ha mostrato sui propri canali social la monoposto che schiererà nel mondiale 2022. Si tratta della AT03, una vettura che almeno nei rendering mostrati al pubblico sembra voler esprimere realmente i concetti aerodinamici con i quali il team di Faenza intende affrontare la prossima stagione.

La nuova Alpha Tauri evidenzia un’interpretazione elegante delle nuove regole aerodinamiche. Che racchiude in una sola vettura, caratteristiche chiave simili a quelle già viste nei lanci dei giorni scorsi di Haas, Red Bull, Aston Martin e McLaren.

Partendo dall’ anteriore la AT03 espone un profilo dell’ ala (che anche in questo caso potrebbe non essere quello con cui la monoposto apparirà nei test) abbastanza simile a quello della McLaren. La sezione centrale è infatti fortemente sagomata per ciascuno dei quattro elementi. E scende con decisione verso le estremità esterne; probabilmente per facilitare “l’ outwash” dell’ aria intorno alla ruota anteriore. Tuttavia, a differenza delle altre vetture viste finora, la punta del muso si estende oltre l’ elemento inferiore dell’ ala. Mantenendo la superficie dell’ appendice aerodinamica abbastanza vicina al terreno.

Il settore sospensioni non presenta particolari novità. Mantenendo una classica push-rod all’ anteriore ed una pull-rod al posteriore. Uno schema consolidato (stravolto per ora soltanto dalla McLaren) che in particolare al posteriore accomuna la vettura faentina anche alla cugina Red Bull.

Il corpo centrale della nuova Alpha Tauri rivela parti simili a quelle delle vetture già presentate. Che risultano però rielaborate in maniera originale. È il caso delle prese d’ aria anteriori delle fiancate, di forma rettangolare e raccordate con la parete verticale delle “pance” attraverso un profilo sfuggente. In analogia con quanto mostrato dalla AMR22 di Aston Martin. Cui la vettura di Faenza si ispira anche nella forma delle fiancate, alte e scavate. La AT03 interpreta però in maniera del tutto personale la prosecuzione dei due elementi laterali all’ abitacolo. Fortemente digradanti verso il basso e sovrastati nella parte posteriore dai canali di raffreddamento alla base del cofano motore.

Per quanto riguarda il posteriore quest’anno AlphaTauri utilizzerà, oltre al motore, l’ intera meccanica della Red Bull 2022 (cambio, impianto idraulico e sospensioni). Che, come è prevedibile, sarà realizzato in maniera aderente a quello della RB18. Risulta infine ottimizzata la lunghezza dei tunnel Venturi nel fondo della vettura pur rimanendo all’ interno del passo massimo consentito.

Franz Tost, Team Principal della scuderia, ha espresso la propria soddisfazione per la realizzazione della nuova vettura.

 “Sono entusiasta di svelare finalmente come sarà la nostra auto di Formula 1 del 2022. È un’ era completamente nuova per la F1 e speriamo che, dopo il successo dell’ anno scorso, anche questo pacchetto sia molto competitivo. Ancora una volta, abbiamo lavorato a stretto contatto con AlphaTauri per lanciare la nostra nuova auto. E penso che siamo riusciti a dar vita a qualcosa di molto speciale”.

Particolarmente piacevole per i tifosi italiani infine la presenza di un particolare estetico che ricorda i natali italiani del team faentino. l profilo tricolore sul bordo delle paratie verticali dell’ ala anteriore e su quello superiore degli specchietti.

Un motivo in più per rinnovare il tifo degli appassionati italiani e ricordare che quella monoposto bianca e blu, un giorno, è stata una Minardi…

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.