Tempo di lettura: 3 minuti

Nella puntata 65 abbiamo intervistato il direttore di LiveGP.it Marco Privitera. Super esperto di motorsport, Marco ha raccontato a FullGas le sue opinioni sulla Formula 1 e sulla stagione rivoluzionaria che è ormai alle porte, ma non solo.

Ecco un estratto dell’intervista che Marco, grande conoscitore del mondo dell’ automobilismo sportivo, ci ha gentilmente concesso. La potete ascoltare integralmente nella puntata 65 della nostra trasmissione, sul web o su tutte le piattaforme podcast.

Tu sei molto informato nell’ambito motorsport. Inizierei parlando delle presentazioni delle macchine 2022 di questi giorni, tra cui Red Bull. Sembrava più una presentazione di livree che di automobili, cosa ne pensi?

Rispetto agli anni scorsi c’è grande attesa mediatica e vedremo delle auto completamente rivoluzionate. Tutti giocano a nascondino perchè non vogliono svelare le proprie carte, ma anche per le nuove regole sui test “segreti” di Barcellona. La versione definitiva delle auto si vedranno solo nei test in Baharain.

Marco in un attimo di pausa sul circuito di SPA Francorchamps

Non ti sembra che la F1 si stia allontanando dal pubblico?

Sono assolutamente d’accordo. Non condivido la scelta di impedire al pubblico di vedere i test, ma da un lato c’è stata la volontà dei team di lavorare in pace e dall’altra una questione di carattere economico. Il Bahrain ha speso molto per avere i test nel paese ed essere il primo a mostrare le nuove auto.

C’è grande attesa sulla Ferrari, ma anche molta confusione. Cosa ne pensi?

Penso sia molto difficile valutare la situazione. Tutti andranno un po’ alla cieca e Ferrari non vuole saggiamente fare proclami in questa fase. Se fosse un’altra stagione sottotono, dopo tanta attesa, a Maranello potrebbe iniziare a saltare qualche testa.

Se Binotto salta, chi vedi al suo posto?

Come nel calcio, a pagare le scelte è l’allenatore anche se non è l’unico responsabile. Nell’epoca Binotto i risultati non gli danno ragione, ma penso sia un tecnico di assoluto valore. Si è dovuto un po’ adattare al ruoto di Team Principal essendo una figura prettamente tecnica. Potrebbe generarsi un mercato dei team principal oltre che dei piloti.

La F1 sta allineandosi ad un monomarca dato che c’è poca libertà tecnica. Cosa ne pensi?

La F1 è estretamente regolamentata e ci sono poche zone grigie. Coloro che hanno talento, però, sono sempre riusciti a trovare qualcosa in più dei colleghi. Adrian Newey è assolutamente un maestro in questo e potremmo vedere trovate interessanti.

Al lavoro, in postazione alle FX Italian Series

Quali saranno i valori in campo e le sorprese del 2022 secondo te?

E’ molto difficile fare previsioni. Mi aspetto che i team che hanno deluso la scorsa stagione facciano un salto di qualità. Aston Martin e Vettel su tutti, ma anche Alfa Romeo e speriamo anche Haas che l’anno scorso ha fatto un campionato a parte. McLaren potrà inserirsi nella lotta al vertice con Red Bull e Mercedes.

Torniamo un attimo sull’ultimo GP, Masi ha preso le scelte giuste?

La situazione poteva essere gestita meglio. Masi pecca un po’ di carisma e non ha il distacco che dovrebbe avere. Non è possibile assistere ad una trattativa in diretta come quella avvenuta nell’ultima gara, anche se è stata trasparente perchè abbiamo sentito tutto. Non è stato fortunato perchè si è trovato in una situazione scomoda e qualsiasi decisione avesse preso avrebbe scomodato qualcuno.

Ringraziamo Marco Privitera per la sua disponibilità, ed un “in bocca al lupo” per la sua attività!

, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.