Tempo di lettura: 3 minuti

McLaren presenta la MCL 36, la monoposto che concretizza l’impegno della casa di Woking in F1 per il 2022. L’ evento on-line ha mostrato al grande pubblico una monoposto tutto sommato abbastanza diversa da quelle sinora rese ufficiali. Definendo nuovi standard meccanici in particolar modo per quanto riguarda il “reparto sospensioni” (pull-rod all’ anteriore e push-rod al posteriore) in controtendenza rispetto alla concorrenza.

La MCL36 è la monoposto 2022 presentata venerdi 11 febbraio dal team McLaren in occasione di un evento online pubblicato come è ormai in uso su tutti i canali social del team inglese.

L’ evento ha visto in contemporanea, oltre alla presentazione della nuova F1 di Woking per il 2022, anche quella della Arrow-McLaren di F.Indy e della MX impegnata nel campionato Extreme E elettrico.

La nuova F1 del team color papaya, presenta rispetto alle vetture concorrenti Haas, Red Bull e Aston Martin caratteristiche tecniche che probabilmente vedremo realmente in pista nella prossima stagione. Differenziandosi in questo (così come Aston Martin) rispetto alle prime due presentazioni delle scorse settimane. Le quali avevano mostrato, (in barba all’ attesa dei tifosi) oltre alla livrea, poco più che un generico modello statico delle vetture 2022.

McLaren MCL36

 La MCL 36 appare differente in particolare per quanto riguarda quello che potremmo chiamare il “reparto sospensioni”. Uno dei nodi principali che i progettisti delle nuove monoposto hanno dovuto sciogliere per assicurare alle loro creazioni un migliore sfruttamento del nuovo effetto suolo.

La creatura di Woking infatti evidenzia una filosofia totalmente opposta a quella delle concorrenti sin ora mostrate al pubblico. Sfoggiando una sospensione anteriore di tipo pull-rod che sottolinea un maggiore abbassamento del muso e l’avvicinamento dell’ ala anteriore alla pista. In completa controtendenza ad esempio con Aston Martin. Che durante il filming day effettuato a Silverstone ha mostrato un muso ed un main-plane dell’ ala anteriore particolarmente alti. Probabilmente per agevolare il flusso d’ aria nel sottoscocca.

Come sulla Haas e la Aston Martin, l’ ala anteriore della MCL36 presenta quattro profili, il massimo concesso dalle nuove regole. Oltre ad un  muso squadrato che scende fino al secondo flap inglobandolo sino all’ estremità anteriore. Anche in questo caso l’ ala anteriore probabilmente non rappresenta la reale configurazione che vedremo durante la stagione 2022.

McLaren MCL36

Anche la parte centrale del veicolo presenta una profilazione originale, che non ricalca quella di Red Bull e Haas. Presenta infatti “pance” più larghe nel punto massimo di ingrossamento e quasi per nulla scavate nella parte bassa, se osservate frontalmente. Forse per ripercorrere in qualche modo l’ effetto determinato dai bargeboard sulle auto della scorsa stagione e spingere il flusso verso l’ esterno. Pance che peraltro chiudono digradando al posteriore; fin sotto la parte terminale del cofano che nasconde del tutto i rigonfiamenti della Power Unit Mercedes.

Raffronto tra la Aston Martin AMR22, la Haas VF-22 e la McLaren MCL36

Novità al posteriore della MCL36 anche nelle sospensioni che utilizzano una geometria push rod; sempre in controtendenza rispetto alla concorrenza. Lo scopo è probabilmente quello di ridurre le interferenze aerodinamiche. Privilegiando il passaggio dell’aria verso la zona finale del fondo. La McLaren tra l’ altro realizza in proprio diverse componenti di questa parte dell’ auto, svincolandosi dal pacchetto Mercedes applicato dalle altre vetture affini.

Solo in pista capiremo se “l’ inversione” di tendenza, mostrata dal team inglese sia efficace e quanto. Come ha ribadito il tecnico McLaren, James Key ” Noi abbiamo scelto questo percorso, se siamo gli unici avremo o fatto la scelta giusta o…”.  Speriamo per loro nella prima ipotesi!!

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.