Tempo di lettura: 3 minuti

Ogni settimana Full Gas vi propone interviste a grandi personaggi del mondo del Motorsport. Nella puntata #63, abbiamo intervistato Ivan Nesta, voce nota di Sky Italia per cui racconta, con le sue telecronache, il campionato mondiale di Formula E.

È Ivan Nesta il nuovo grande ospite della puntata n.63 di FullGas. Ai nostri microfoni, il giovane telecronista di Sky, racconta la sua esperienza ed il suo punto di vista su molti degli argomenti principali del mondo del motorsport. Un confronto interessante di cui qui sotto trovate un estratto, mentre l’intervista completa è disponibile nel nostro podcast.

La passione del motorsport si è trasformata in un lavoro per te, com’è nata questa opportunità?

È nata per caso. Una sera mi stavo cimentando con il simulatore e, tra i due pool, qualcuno ha chiesto nel nostro canale se c’era una persona in grado di fare la telecronaca. Mi è venuta bene e da lì non ho più smesso.

Partiamo dalla Formula 1: un mondiale pieno di polemiche, cosa servirebbe per ridare credibilità alla F1?

Il finale ha lasciato perplesso anche me e il titolo assegnato in questo modo non mi è piaciuto. Bisognerebbe avere un regolamento più ferreo e meno soggetto a interpretazione. Quest’anno le troppe polemiche hanno influenzato la direzione gara. È sbagliato che si possa anche solo parlare con la direzione visto che deve seguire tante cose durante un Gran Premio.

Come interpreti la sparizione di Hamilton dalla scena pubblica?

La interpreto come un leone ferito. Ha dalla sua una carriera straordinaria e sicuramente ne è uscito con le ossa rotte. Non per la sconfitta, ma per il modo in cui è stato sconfitto.
Non sono tifoso di Hamilton o di Verstappen, ma penso che quello che è stato fatto a Lewis Hamilton non si possa proprio vedere a livello sportivo. Vedere il mondiale chiuso in questo modo mi ha lasciato un po’ di amarezza. Non c’è nulla di bello nel vedere l’ultimo giro con un pilota con una gomma soft, nuova, che va 3 secondi al giro più veloce dell’altro. Hamilton sta reagendo in una maniera… alla Lewis Hamilton.

C’è molta attesa per la Ferrari. Tu hai colto qualche rumor?

Tutti aspettiamo la Ferrari. La Ferrari è la F1. Ci sono state voci discordanti, ma siccome c’è un nuovo regolamento spero che la Ferrari possa essere competitiva nel prossimo campionato.

Matteo Bobbi, Marco Massarutto e Ivan Nesta durante una delle telecronache della Porsche Esport Carrera Cup

Alla Formula1 non mancano i sorpassi, ma mancano le battaglie in pista. C’è qualche modifica regolamentare che si potrebbe portare dal mondo GT alla F1?

La prima cosa a cui penso è il Balance Of Performance, anche se c’è vento di polemiche anche su quello. Bisognerebbe avere le auto più simili, è quello che vorrebbero gli spettatori ma non sicuramente le case più vincenti. È difficile implemtare un regolamento che faccia felici tutti, ma questo regolamento 2022 limita molto la possibilità che qualcuno scopra un cavillo che lo renda molto superiore agli altri.

Un tempo c’erano i “garagisti”. Vedi di buon occhio più le case ufficiali o i garagisti?

Io sono più per le case ufficiali. Mi piace pensare che possano entrare grandi case come Audi e Porsche e loro non vogliono entrare per far gavetta, ma per vincere. Preferisco marchi del genere rispetto a garagisti che entrano per fare da comparse.

Sta per iniziare la Formula E, cosa ti aspetti?

È un ambiente nuovo. Un campionato molto particolare e non va considerata “una Formula1 con le batterie” perché ha un regolamento molto diverso. Mi aspetto divertimento, tricolore grazie a Giovinazzi e sono molto curioso delle nuove qualifiche 1 contro 1 che hanno introdotto. Mi aspetto una bella ascesa di questa categoria e sono contento di essere la voce di Sky per questa categoria.

Ringraziamo Ivan Nesta per la sua disponibilità, e gli rivolgiamo un grande in bocca al lupo per la sua nuova avventura con la Formula E !

, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.