Tempo di lettura: 3 minuti

Nel pomeriggio piovoso ma non troppo di Istanbul, Lewis Hamilton da il massimo. Conquistando il tempo più veloce della griglia del Gran Premio di Turchia. Il Campione del Mondo partirà però 11°, dopo la penalità di 10 posizioni comminata per la sostituzione dell’ unità ICE del suo propulsore. Al suo posto in pole Valtteri Bottas che dovrà sostenere gli attacchi di Max Verstappen in cerca di vittoria. Un grande gioco di squadra con Carlos Sainz, anche lui penalizzato, assicura a un Charles Leclerc ottimo la 3 piazza. Grande prova di Mick Schumacher 14°.

Dopo le qualifiche del Gran Premio di Turchia, Valtteri Bottas si assicura la pole position nonostante il più veloce in pista sia il compagno di squadra Lewis Hamilton. Il finlandese infatti scavalca il campionissimo, obbligato alla partenza dall’ undicesima posizione.

A causa della penalità che dovrà scontare per la sostituzione dell’ unità ICE (il motore endotermico della sua power Unit). La quarta su tre concesse dal regolamento in una stagione. Un arretramento che nonostante tutto non preoccupa la Mercedes visto il livello di competitività dimostrato dalle frecce nere sulla pista turca.

Lewis Hamilton – Mercedes AMG Petronas

Bottas si prepara, quindi, a contrastare un quanto mai arrembante Max Verstappen che lo accompagnerà in prima fila con il 2°posto in griglia. Nella speranza di ritardare quanto più possibile l’olandese, in cerca di punti preziosi per la riconquista del primato in classifica. Almeno sino all’ arrivo di Hamilton dalle retrovie.

Max Verstappen – Red Bull Racing RB16B Honda

Un compito importante che nonostante la superiorità (sia pur non così marcata) mostrata durante l’inizio di questo weekend dal team anglo-tedesco potrebbe rivelarsi abbastanza difficile.

Eccellente P3 (effettivo) in griglia per la Ferrari di Charles Leclerc. Il monegasco, nonostante una SF21 sempre in debito di velocità durante Q1 e Q2, conquista la terza piazzola, con un giro eccellente. Che al termine gli consegna il quarto tempo di giornata. Un risultato raggiunto grazie anche ad un superbo lavoro di squadra. Svolto in pista con il teammate Carlos Sainz Jr. e al muretto con i tecnici del cavallino.

Charles Leclerc – Scuderia Ferrari – SF21

Lo spagnolo ha lavorato durante tutto il pomeriggio per la squadra. Dopo essere stato penalizzato anche lui per la sostituzione dell’ intera unità propulsiva (anche in questo caso la quarta), come accaduto a Leclerc nel GP di Russia. E dopo aver raggiunto la 15^ posizione in Q1, lasciando fuori dalla Q2 la McLaren di Daniel Ricciardo diretta competitor della Rossa, è uscito  dai box per la Q2. In pista si è poi lanciato tirando la scia alla vettura di Leclerc. Permettendo così al monegasco di raggiungere il 7° tempo ed entrare in Q3.

Una strategia perfetta, che ha sfruttato nel modo migliore il suo pomeriggio di qualifica nonostante la partenza, già certa dal fondo dello schieramento, di domani.

P4 (effettiva) per un Pierre Gasly superlativo (addirittura sui tempi di Hamilton in alcuni settori del circuito turco) che conferma sempre di più una grande presenza in pista.

Smentendo ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, le valutazioni fatte sul suo conto dai vertici della Red Bull dopo la sua sostituzione con Alex Albon nel 2020.  Prestazione, per il francese, resa ancora più evidente dal P10 del suo compagno di squadra Yuki Tsunoda. Il quale, sempre in difficoltà sull’ asfalto umido di Istanbul Park, con la sua stessa Alpha Tauri non riesce ad avvicinarsi ai tempi dei primi.

Ottimo Fernando Alonso (P5 finale con l’Alpine) sempre in forma, lucido e reattivo. Ancora una volta davanti al ben più giovane compagno di squadra Esteban Ocon, apparso abbastanza opaco per tutta la sessione di qualifica.

Menzione d’onore per Mick Schumacher in P14 al termine delle qualifiche. Il giovane tedesco, nonostante una vettura decisamente inesistente, riesce ad agguantare una 15^ posizione (14^ con la penalità di Sainz) che esalta l’impegno e la voglia di imparare di un rookie dal cognome importante. Bravo Mick!

Mick Schumacher – Haas

Questi i tempi registrati nelle qualifiche:

e questa la griglia definitiva di domani (alle ore 14:00 la partenza):

, , , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.