Tempo di lettura: 3 minuti

Nella prima Sprint Race, a Silverstone, Max Verstappen conquista la pole position vincendo la mini gara da 17 giri che ha determinato la griglia di partenza del GP di Gran Bretagna. Dopo una partenza poco efficace Lewis Hamilton con la Mercedes chiude al secondo posto assicurandosi comunque la prima fila. In P3 Bottas  affiancato in griglia da un ottimo Charles Leclerc. Restano comunque perplessità sul formato di qualifica…

Nella prima uscita del nuovo formato di qualifica proposto dalla FIA, l’olandese Max Verstappen si aggiudica la vittoria della Sprint Race per la definizione della griglia di partenza. Il pilota della Red Bull brucia in partenza il favoritissimo Lewis Hamilton. Che nonostante il miglior tempo in griglia si ritrova immediatamente all’ inseguimento del suo diretto avversario in classifica, impossibilitato a mantenere la posizione acquisita ieri.

1329226723
Lewis Hamilton (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull)

Oltre alla pole position, l’olandese della Red Bull , con la vittoria nella sprint race di oggi guadagna ulteriori tre punti in classifica. Aumentando di un altra lunghezza il suo vantaggio sul campione del mondo suo diretto inseguitore che si assicura i due punti riservati al secondo classificato.

La prestazione odierna in pista, della Red Bull, riafferma con decisione l’ effettiva superiorità tecnica della squadra di Milton Keynes. Un vantaggio che ha caratterizzato sin dall’ inizio la stagione in corso e che sembra non voler diminuire nonostante gli sforzi della Mercedes. Fortemente impegnata nell’ operazione di recupero della posizione di predominio, ricoperta negli anni precedenti in F1.

Hamilton comunque non molla facilmente e al termine della competizione toglie il giro più veloce a Verstappen. Avvertimento da non sottovalutare per la gara di domani che si preannuncia combattutissima.

Ottima la prestazione della Ferrari con Charles Leclerc 4°. Che pur non avendo raggiunto il  podio, mantiene comunque un’ ottimo passo gara. Arrivando addirittura, in alcuni momenti della sprint race, ad eguagliare i tempi sul giro di Verstappen, detentore del giro più veloce per gran parte dei 100 km percorsi.

Charles Leclerc – Ferrari

Meno fortunato Carlos Sainz Jr che a causa di un contatto con George Russell all’ inizio della mini gara, si ritrova già dal primo giro, a dover riguadagnare posizioni preziose. Il pilota inglese, giunto nono alla bandiera a scacchi, sarà in seguito penalizzato di tre posizioni in griglia. Permettendo al n 55 della Ferrari di riguadagnare il 10° posto alla partenza, nonostante la conclusione in P11.

Il Cavallino, per mantenere il ruolo di terza forza del mondiale, nel Gp di domani dovrà combattere con una McLaren particolarmente efficiente sul circuito inglese. Il team di Woking infatti permette a Lando Norris di assicurarsi la quinta casella della griglia di partenza ed a Ricciardo la sesta, mettendo in luce le ottime caratteristiche di velocità della propria monoposto

L’australiano in particolare, malgrado sia posizionato ancora alle spalle del compagno di squadra, è sembrato ben più intraprendente in pista rispetto agli scorsi gran premi. Specialmente nelle fasi che lo hanno visto alle prese con un Fernando Alonso stratosferico (nonostante l’Alpine), in risalita di ben sei posizioni alla partenza e in P7 al termine.

Il nuovo formato di qualifica, comunque, genera giudizi contrastanti che non convincono ancora totalmente i puristi della “vecchia” versione delle prove cronometrate. Ma che entusiasmano gli innovatori del weekend a “doppia gara” che vedono nella sprint race una novità molto divertente. Quel che è certo è che la novità è sicuramente suscettibile di miglioramenti e che le ulteriori prove su altri circuiti previste per questa stagione potranno evidenziarne pregi e difetti.

Questa ad ogni modo è la griglia di partenza (alle 17:30 ora italiana) della gara di domani, scaturita dal controverso formato di qualifica:

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.