Tempo di lettura: 3 minuti

Mercedes e Lewis Hamilton continueranno la loro collaborazione nei prossimi due anni di F1. È questo l’annuncio diramato alle 10.30 di questa mattina dalla Scuderia di  Brackley, che conferma quanto già trapelato nelle scorse settimane. Hamilton punta dunque a voler demolire ulteriori record anche in quella che si preannuncia una nuova era della F1. E vuole farlo nel miglior modo possibile…

Il Mercedes-AMG Petronas F1 Team è lieto di annunciare un’estensione di due anni della sua partnership con il sette volte campione del mondo piloti Lewis Hamilton. Continuando una relazione che è diventata la coppia di piloti e squadra di maggior successo nella storia della Formula Uno. Lewis guiderà per la Mercedes nelle stagioni 2022 e 2023, la sua decima e undicesima con il team di Brackley.

Questo l’esordio del comunicato stampa datato 3 luglio 2021 con il quale Mercedes si assicura ancora una volta i servigi del sette volte Campione del Mondo Lewis Hamilton. Un prolungamento di contratto che eguaglia anch’ esso un record, in ambito F1, per quanto riguarda l’appartenenza continuativa di un pilota ad una stessa scuderia. Quello di Michael Schumacher e la Ferrari (periodo 1996-2006) che tante gioie aveva portato ai Tifosi italiani ed alla scuderia di Maranello.

Toto Wolff, team principal della scuderia anglo-tedesca, aveva affermato nei giorni scorsi che non ci sarebbero più stati contratti annuali ne ritardi di rinnovo per Hamilton. E come sempre ha “teutonicamente” mantenuto la parola, con un colpo di scena anticipato degno del personaggio che rappresenta in F1.

Confermando, nel comunicato stampa di oggi, la sua incondizionata fiducia nel pilota che ha condotto la Mercedes nell’ olimpo della massima formula automobilistica.

“Mentre entriamo in una nuova era della F1 dal 2022 in poi, non ci può essere pilota migliore da avere nella nostra squadra di Lewis. I suoi successi in questo sport parlano da soli, e con la sua esperienza, velocità e abilità da corsa, è al culmine della sua forza. Stiamo assaporando la battaglia che abbiamo tra le mani quest’anno – ed è per questo che volevamo anche concordare questo contratto in anticipo, quindi non abbiamo distrazioni dalla concorrenza in pista. Ho sempre detto che finché Lewis possiede ancora il fuoco per le corse, può continuare finché vuole”.

Hamilton da parte sua ha commentato così la prova di fiducia nei suoi confronti da parte del CEO e dell’ intera dirigenza Mercedes:

“È difficile credere che siano passati quasi nove anni di lavoro con questo incredibile team e sono entusiasta che continueremo la nostra partnership per altri due anni. Abbiamo fatto tanto insieme, ma abbiamo ancora tanto da fare, sia in pista che fuori. Sono incredibilmente orgoglioso e grato di come Mercedes mi abbia supportato nel mio impegno per migliorare la diversità e l’uguaglianza nel nostro sport. Si sono responsabilizzati e hanno compiuto importanti passi avanti nella creazione di un team più diversificato e di un ambiente inclusivo. Grazie a tutte le persone dedicate e di talento di Mercedes il cui duro lavoro rende tutto possibile e al Consiglio per la loro continua fiducia in me. Stiamo entrando in una nuova era dell’auto che sarà stimolante ed emozionante e non vedo l’ora di vedere cos’altro possiamo ottenere insieme”.

Si attendono delucidazioni sulla scelta relativa al suo compagno di squadra che, attenendoci alle ultime quotazioni, potrebbe non essere più il “comodo”  Valtteri Bottas. Un George Russell sempre più arrembante potrebbe affiancare in maniera ben più decisa il sette volte Campione del Mondo. Rappresentando in questo senso un cambio generazionale che nei prossimi anni potrebbe diventare inevitabile.

A questo punto la palla passa alla concorrenza, Ferrari e Red Bull in testa, che dovrà dimostrare di poter abbattere il dominio “granitico” della stella a tre punte. Manifestato ampiamente negli anni già trascorsi ma che si preannuncia non meno concreto negli anni futuri.

Specialmente per quanto riguarda il Cavallino , che dovrà concretizzare già dalla prossima stagione le promesse fin qui sbandierate da Mattia Binotto e dall’ intera dirigenza.

Speriamo insomma che il rinnovo di Hamilton con la Mercedes non sia l’ennesima pietra tombale su un campionato 2022 che per la F1 si preannuncia denso di spettacolo e di novità.

, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.