Tempo di lettura: 3 minuti

Nell’autodromo romano è andata in scena la prima gara assoluta della nuova competizione riservata ad auto elettriche. A Spuntarla è stato lo spagnolo Mikel Azcona

Le auto ad alimentazione esclusivamente elettrica stanno spopolando sia nel quotidiano, con le vetture stradali, sia in pista e a Vallelunga ha preso vita la nuova competizione, denominata Pure ETCR, riservata ad auto touring completamente elettriche.

Mikel Azcona. Vincitore della prima tappa Pure ETCR a Vallelunga

Fino ad ora tre costruttori hanno aderito a questa iniziativa e sono Hyunday, Alfa Romeo e Cupra.

Le auto possono raggiungere una potenza massima di 500Kw (circa 670 cavalli), per un peso complessivo di 1800Kg.

Oltre alle auto, di innovativa c’è anche il format del weekend, dove non c’è una vera e propria qualifica, ma i piloti in pista (12 in totale), si affrontano dapprima in mini gare di 7 giri ciascuna, a gruppi di 3, successivamente una prova time trial. Alla fine di queste sessioni preliminari viene stabilita la griglia di partenza delle due finali, ognuna delle quali vede tutte e 6 le vetture in pista.

Tra i nomi di spicco di questa competizione c’è Luca Filippi, che corre con il team Romeo Ferraris-M1RA su un’Alfa Romeo Giulia.

Tra gli altri partecipanti notiamo anche Jordi Gene, fratello di Marc, su Cupra. Gli altri piloti, tutti già con importanti esperienze in WTCR e altre competizioni a livello mondiale sono Stefano Coletti, Oliver Webb, Rodrigo Baptista, Jean-Karl Vernay, Augusto Farfus, John Filippi, Tom Chilton, Daniel Nagy e Mattias Ekstrom.

La neonata competizione punta a diventare un campionato mondiale, ma per il momento il calendario prevede 6 tappe in totale: oltre a quella appena conclusa a Vallelunga, si correrà l’11 luglio ad Aragon, l’8 agosto a Copenhagen, il 22 agosto all’hungaroring e il 17 ottobre in Corea.

La competizione prevede un sorteggio ad inizio weekend che divide i piloti in due gruppi, denominati Pool A e Pool B; con piloti appartenenti allo stesso team, volutamente tenuti separati.

I piloti dei pool si affrontano quindi in quelle che vengono definite “Battle”, ovvero gare di 7 giri con 3 sole auto in pista per ogni Battle, che prendono il via tutte e tre affiancate.

I due vincitori delle due Battle si affrontano nella Battle 2, con i secondi classificati che si affrontano l’uno contro l’altro, così come per i terzi classificati. Tutti i vincitori di battle 2 avanzano alla Grand Final con i secondi classificati nella finale B, mentre gli altri piloti finiscono nella finale C

Ad ogni sessione viene assegnato un numero crescente di punti, ad eccezione di Battle 3, che sostanzialmente è una prova time trial che consente di scegliere la posizione di partenza per la gara finale.

Il vincitore della Grand Final viene incoronato come il re del weekend.

A trionfare questo weekend è stato lo spagnolo Mikel Azcona, giovane pilota con già una significativa esperienza in GT, compreso il TCR Europe, che ha vinto nel 2018 e il WTCR.

Ecco il repilogo della classifica piloti dopo la prima tappa.

PURE ETCR è il primo campionato mondiale di auto da turismo completamente elettrico, multimarca e, in modo unico, offre ai marchi più grandi e riconoscibili del mondo la possibilità di lottare per la prima volta per un titolo ufficiale Costruttori.

Alla base di questa nuovissima serie di corse c’è un concetto tecnico lungimirante definito dai creatori di TCR WSC Group, volto a mostrare gli elementi prestazionali più straordinari delle auto da turismo più veloci al mondo e creare emozionanti battaglie in pista.

  • Auto da turismo di serie a quattro o cinque porte
  • Motore elettrico con potenza continua di 300kw e potenza massima di 500kw a 1200rpm
  • Capacità della batteria di 65kw a 800v
  • Trazione posteriore con marcia singola, con un totale di 4 motori (2 per ruota)
  • Sospensione posteriore a doppio braccio oscillante con montanti McPherson all’anteriore
  • Comune unità di alimentazione Magelec Propulsion e pacco batterie Williams Advanced Engineering per adattarsi a tutte le auto

Nei prossimi anni il campionato approderà in tutti e 5 i continenti, con l’ambizione di diventare un vero campionato mondiale.

Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.