Tempo di lettura: < 1 minuto

Di nuovo in pista e questa volta a Baku per il Gran Premio dell’ Azerbaijan, una gara decisamente densa di colpi di scena che ha offerto uno spettacolo avvincente. Ecco le pagelle dei protagonisti:

Pos.N.PilotaVotoCommento
111Sergio Perez9Nonostante non brilli in quaifica il messicano ha mostrato costanza e velocità. Caratteristiche che lo hanno fatto preferire ad altri quando c'era da decidere chi affiancare a Max e che lui ha confermato qui a Baku. CONCRETO.
25Sebastian Vettel9Finalmente Vettel è tornato in pista. Perfettamente focalizzato sulla gara, lo abbiamo visto realizzare una gestione gomme degna di un 4 volte Campione del Mondo. Se questo è il trend… SORPRENDENTE.
310Pierre Gasly8Decisamente un altro nome da tenere in considerazione (checché ne dica Helmut Marko). Veloce e agguerrito, con una macchina in grado di supportarlo si è difeso dagli attacchi di Leclerc come un Leone. TOSTO
416Charles Leclerc7Il "Principe" ha messo in scena una pole position straordinaria, degna di un vero Campione. Purtroppo la Ferrari quest'anno non lo supporta nel passo gara come lo supporta nel giro secco. Inoltre una certa fretta nel sorpasso su Gasly, gli nega il podio. Ma va bene così : Charles c'è. MOTIVATO
54Lando Norris7Norris rimette in piedi una gara, messa in discussione dalla penalità delle qualifiche e da una partenza poco felice. Ma nonostante tutto combatte e benchè la McLaren sia un po' sottotono si prende il P5 (sempre davanti a Ricciardo). TENACE
614Fernando Alonso7Un sesto posto, che per l'Alpine attuale rappresenta quasi un podio. Conquistato da un Alonso che durante l'intero weekend ha sopravanzato Ocon, lasciando trasparire tutto il valore dell' esperienza. Forse un po' stanco, ma certamente sempre gagliardo. ESPERTO
722Yuki Tsunoda6Irrequieto, a tratti quasi indisciplinato il giovanotto giapponese ce la mette tutta, si da un bel po' da fare e torna a punti dopo uno stop che durava dal 2° GP. Deve però imparare ancora molto, e farsi prendere meno dall'agitazione. IN RIPRESA.
855Carlos Sainz5Questa volta Carlos non brilla in pista. In prova potebbe essere più avanti nella griglia di partenza. Ed in gara non riesce a gestire nel modo giusto il consumo delle gomme. Forse allo spagnolo serve ancora tempo per muoversi bene con la SF21. OPACO.
93Daniel Ricciardo5L'australiano ancora non trova la via giusta per interfacciarsi con la sua McLaren. E lo dimostra in un weekend dove non riesce a mettere a punto il giusto setup per riuscire almeno a tenere il passo di Norris. Una situazione che gara dopo gara pesa sempre di più. CONFUSO.
107Kimi Raikkonen6Una gara pulita condita da un bel sorpasso su Bottas. Certamente favorita da parecchi problemi degli avversari…Ma l'esperienza serve anche a quello: trovarsi nel posto giusto al momento giusto. E lui c'è. PRONTO.
1199Antonio Giovinazzi7Ottima partenza di Antonio che in un colpo solo guadagna 5 posizioni. E per una volta gli riesce anche un pit stop corretto che lo aiuta invece di sfavorirlo. E anche lui con la soddisfazione di passare davanti alla Mercedes di Bottas. FULMINEO.
1277Valtteri Bottas3Confuso, disorientato, mai veloce. Nonostante la Mercedes superato dalle due Alfa Romeo senza possibilità di replica. Probabilmente il rinnovo di contratto si allontana sempre di più… TRABALLANTE.
1347Mick Schumacher6Impara ed impara ancora, ad ogni chilometro percorso. Qui a Baku nonostante la Haas si porta a casa un 13° posto tutto sommato molto dignitoso. Peccato per l'errore al pit stop. DILIGENTE.
149Nikita Mazepin4Non si gira ma comunque le sue prestazioni restano le peggiori in pista. Arriva davanti a Latifi (penalizzato), Hamilton (per l'incredibile errore) ed ai ritirati. INESISTENTE.
1544Lewis Hamilton4Lewis questa volta si mangia tutto quello che era riuscito a portare a casa, con un errore veramente incredibile per un sette volte Campione del Mondo. Vittima forse anche della maniacale perfezione tecnologica della Mercedes. Ma da uno come lui certi errori non ce li aspettiamo. SBADATO.
166Nicholas Latifi5Una gara rovinata dalla penalità, inflittagli per il mancato rientro dopo la bandiera rossa (questa volta per colpa della squadra). Oltre che dalla resa in pista di una Williams difficile da recuperare.SFORTUNATO
1763George Russell6Anche per lui problemi in una gara che tutto sommato avevaa visto anche qualche buona prestazione in pista. Ma, come per il suo compagno di squadra la vettura è quella che è… IN ATTESA.
1833Max Verstappen10Ottimo in prova e perfetto in gara. Termina tirando calci ad un pneumatico esploso dopo aver dominato per tutto il GP. Un vero peccato. DISPERATO.
1918Lance Stroll7Aveva iniziato una bella gara che forse gli avrebbe anche dato delle soddisfazioni. Ma le gomme hanno un limite di resistenza che non va superato rimanendo in pista troppo a lungo. La sua squadra sembra averlo dimenticato e anche per lui uno scoppio e l'urto a oltre 300 all'ora. Fortunatamente senza conseguenze. INTEGRO.
2031Esteban OconncDue soli giri non bastano a giudicare. E per Esteban tanto è durata la gara dopo il guasto alla sua Alpine. INGIUDICABILE.
, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.