Tempo di lettura: 2 minuti

Il monegasco della Ferrari fa segnare il miglior tempo in una qualifica piena di sorprese

Tra le polemiche per le ali flessibili di Red Bull e Mercedes, i botti in curva 15, Leclerc mette insieme un giro pazzesco nel primo tentativo di Q3, che si è rivelato fondamentale in quanto, anche per questo weekend, il secondo tentativo è stato neutralizzato a causa di una bandiera rossa, questa volta causata da Tsunoda, proprio alla famigerata curva 15.

Le Mercedes procedono in questo loro particolare percorso denotato da difficoltà non preannunciate, con scelte di setup profondamente differenti tra i due piloti, ma con un fattor comune abbastanza preoccupante: la poca stabilità nel posteriore.

Soprattutto nei punti dove viene richiesto un cambio di direzione repentino, le Mercedes dimostrano una certa instabilità nel posteriore, che costringe i piloti a correzioni.

Anche a Baku ci si gioca parecchio con le scie e il direttore di gara Masi lo sa, tanto è vero che è stato proibito ai piloti di comportarsi come a Monza lo scorso anno, con la scena penosa del trenino di macchine dove nessuno voleva essere davanti per non concedere la scia agli altri dietro.

Valtteri Bottas su Mercedes.

Il tempo eccezionale di Leclerc è stato “merito” anche proprio della scia presa da una delle due Mercedes.

Hamilton alla fine conquista il secondo posto in griglia, mentre Verstappen è terzo.

Bottas, in enorme difficoltà, è solo decimo.

Questa volta è toccato a Verstappen rendersi protagonista di dichiarazioni poco opportune, definendo “molto stupida” una qualifica che viene interrotta a causa di una bandiera rossa. Probabilmente l’olandese si è dimenticato di aver avuto anche lui a disposizione un tentativo, come tutti gli altri, e che quindi l’occasione per fare il tempo l’ha avuta. Oltretutto a causare la bandiera rossa questa volta non è stato Leclerc, ma l’Alpha Tauri di Tsunoda, ed un’eventuale penalità non avrebbe cambiato il risultato.

Sergio Perez è stato svantaggiato dalla strategia di dare subito scia a Verstappen nel primo tentativo e, non potendo completare il secondo dove avrebbe avuto lui la scia, ha chiuso le qualifiche solo al settimo posto.

Bene Alonso, in nona posizione, davanti a Bottas in crisi di setup.

Vettel chiude all’11mo posto, appena fuori dal Q3 anche a causa della sfortuna; uno degli innumerevoli incidenti accaduti in curva 15, i quali hanno coinvolto tra l’altro anche Ricciardo, Stroll e Giovinazzi.

Il passo gara di Mercedes nelle libere è stato ottimo, vedremo se domani Hamilton riuscirà ad imporsi oppure se Leclerc otterrà un’insperata vittoria, che a Maranello manca da troppo tempo.

, ,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.