Tempo di lettura: 4 minuti

Un altro successo del pluri campione inglese della Mercedes in Spagna, aiutato da una strategia praticamente perfetta del muretto Mercedes.

A Barcellona va in scena il quarto appuntamento del calendario Formula 1 2021 sul circuito del Montmelò e anche in quest’occasione non manca lo spettacolo.

Hamilton parte dalla pole, ottenuta con forza il sabato, nei confronti di un Verstappen che sembrava averne di più sul giro secco.

La partenza è pulita, senza contatti, e Verstappen passa davanti in curva 1, con Hamilton costretto ad allargare la traiettoria per evitare il contatto con l’olandese.

Leclerc anche guadagna una posizione mettendosi davanti a Bottas.

Al secondo giro la classifica vede davanti Verstappen, seguito da Hamilton, Leclerc e Bottas, con il Ferrarista che gira praticamente sugli stessi tempi del finlandese della Mercedes.

all’ottavo giro Tsunoda finisce la sua gara in sucita di curva 10. La sua Alpha Tauri si spegne improvvisamente e lo lascia fermo a bordo pista. Entra la Satefy Car e i margini quindi si azzerano.

Durante il regime di Safety Car, Giovinazzi fa il suo primo pit stop, ma i meccanici fanno confusione e l’italiano perde tantissimo tempo ai box, gara rovinata.

Lewis Hamilton

Alla ripartenza Verstappen scatta bene tiene dietro Hamilton, mentre leclerc continua a girare sui tempi di Bottas, continuando a tenerlo dietro.

Dai team radio Ferrari è evidente che il team di Maranello ha impostato la strategia per proteggersi dagli eventuali attacchi di Ricciardo, e leclerc è un po’ sorpreso, tanto è vero che risponde dicendo “Ma perchè continuate a darmi i riferimenti su Ricciardo?” come per dire “Sto tenendo Bottas, la gara è con lui”.

Al 17mo giro la classifica vede ancora Verstappen davanti, seguito da Hemilton, Leclerc, Bottas, Ricciardo, Perez, Ocon, Sainz, Norris e Stroll.

Leclerc fa segnare degli ottimi tempi girando costantemente sull’1:23.4, perdendo solo 4 decimi al giro rispetto ad Hamilton. la Ferrari sembra avere un ottimo passo gara. Sainz invece arranca un po’ nelle retrovie e decide quindi di fermarsi ai box al giro numero 23, Bottas si ferma subito dopo

Hamilton nel frattempo si è messo a martellare e recupera parecchi decimi su Verstappen il quale sembra in difficoltà con le gomme.

L’olandese si ferma infatti a box al giro numero 24, ma anche per lui il pit stop è lungo, più di 4 secondi e gli fa perdere molto tempo nei confronti di Hamilton, che allunga lo stint, fermandosi 4 giri più tardi, rientrando a 6 secondi di distacco da Verstappen.

Anche Leclerc si ferma al 28mo giro e monta le medie.

Dopo il primo pit stop completato per tutti, tranne Raikkonen, la classifica vede davantiverstappen, seguito da Hamilton, Bottas, leclerc, Ricciardo, Perez, Raikkonen, Sainz, Ocon e Norris.

Bottas e Leclerc

Hamilton è una furia, recupera circa 1 secondo e mezzo su Verstappen e già al 34mo giro sono ingaggiati. Hamilton però non sembra poterlo sorpassare agilmente e sta usurando troppo le gomme. Il muretto mercedes decide per una strategia diversa, lo fa fermare di nuovo, montando ancora gomme medie. Hanno evidentemente calcolato che Verstappen non si fermerà più e potranno quindi recuperare tutto lo svantaggio.

Verstappen nel frattempo comunica ai box che non ha idea di come potrà arrivare a fine gara con queste gomme, sta perdendo molto tempo e si inizia ad avere la sensazione che la scelta mercedes sia ancora una volta quella più corretta.

Bottas ha margine e quindi decide di rientrare ai box, cercando il giro veloce. All’uscita dai box leclerc gli è davanti, ma nel giro di pochi minuti Bottas lo sorpassa di nuovo, grazie anche alle gomme morbide appena montate.

Hamilton nel frattempo mette insieme una serie di giri da qualifica e recupera gli oltre 20 secondi di ritardo che aveva su Verstappen. la rimonta viene completata a 5 giri dalla fine, quando l’inglese sorpassa il giovane pilota Red Bull.

Verstappen capisce di aver perso la gara e avendo margine su Bottas decide di rientrare ai box per cercare il giro veloce e minimizzare la perdita di punti rispetto a Hamilton.

Il tentativo riesce, ma Lewis Hamilton vince il Gran Premo di Spagna grazie alla combinazione di una strategia perfetta con una guida che in questo momento solo il pilota inglese è in grado di fornire tra tutti i piloti in griglia.

Al secondo posto Verstappen, che probabilmente avrebbe potuto difendersi se il muretto Red Bull avesse reagito immediatamente all’undercut Mercedes.

Terzo sul podio Bottas, che fa il suo. Quarto Leclerc, che spreme la sua SF21 al massimo; più di questo al monegasco non si poteva chiedere.

Sainz è settimo, preceduto da Perez e Ricciardo.

Il mondiale di Formula 1 2021 continua quindi all’insegna della sfida Hamilton-Verstappen per il titolo, mentre il terzo posto costruttori è conteso tra Ferrari e McLaren.

, ,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

2 Comments

  1. […] Formula 1 | Hamilton e la strategia battono Verstappen a Barcellona […]

  2. […] Formula 1 | Hamilton e la strategia battono Verstappen a Barcellona […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.