Tempo di lettura: 3 minuti

Ancora Jake Dennis davanti a tutti nel sesto round del Campionato di Formula E a Valencia. Il pilota britannico del team BMW Andretti conquista la vittoria con una corsa perfetta, condotta in testa sin dallo spegnimento del semaforo. Alle sue spalle André Lotterer su Porsche e Alex Lynn su una ritrovata Mahindra. Giornata totalmente negativa per il team Mercedes EQ dopo la vittoria in gara 1.

Jake Dennis, rookie del team BMW Andretti conquista il 1° E-Prix di Valencia, sesta gara del Campionato del Mondo 2021 di Formula E.

Il giovane pilota inglese è il 5° vincitore diverso su sei gare disputate , a riprova dell’ estremo livello di competitività del campionato elettrico. Che anche qui sul circuito Riccardo Tormo di Valencia, fuori dal contesto naturale delle piste cittadine, offre uno spettacolo degno della denominazione di Mondiale.

Dennis ha conquistato a pieno titolo il gradino più alto del podio in gara 2, dopo essersi assicurato la Super Pole in mattinata. Con un’ ottima partenza ed una gara gestita mantenendo il perfetto equilibrio tra consumo di energia e velocità assoluta.

È un successo ottenuto grazie anche all’apporto del team Andretti, che ha seguito con accuratezza la corsa del pilota BMW. Delineando le strategie corrette, in una corsa anomala, fuori dal contesto dei circuiti cittadini.

Emblematico di ciò è il messaggio di “slow”, fornito via radio a Dennis dal suo ingegnere, durante l’ultimo giro. Volto ad evitare il ripetersi dell’ errore costato la prima posizione in gara 1 a Felix Da Costa, dopo che il brasiliano aveva tagliato il traguardo pochi secondi prima dello scadere dei 45 minuti di gara. Una disattenzione che lo ha obbligato a percorrere un ulteriore giro, utilizzando l’energia residua a “passo ridotto” per non rimanere fermo lungo la pista.

In seconda posizione al traguardo Norman Nato su Venturi, Penalizzato al termine e retrocesso in P5. In precedenza infatti il francese aveva toccato in modo scorretto Alex Lynn, vedendosi comminare 5 secondi di penalità che hanno determinato la retrocessione al 5° posto.

Alle spalle di Dennis, inaspettatamente, troviamo quindi un solido Andrè Lotterer che dopo un inizio di stagione particolarmente negativo, agguanta un secondo posto che ridà fiducia sia a lui che al team Porsche. Il tedesco è giunto con un distacco di 1,5 secondi dal vincitore, anche lui alle prese con il risparmio di energia, amministrato nel miglior modo durante l’intero arco della gara.

Terzo all’ arrivo un Alex Lynn che per buona parte della gara ha inseguito Dennis per la prima posizione in P2. Ma che per una spinta di Norman Nato (ROKiT Venturi Racing) ha visto piombare la sua Mahindra nella ghiaia a bordo pista, perdendo la seconda posizione e rientrando solo al terzo posto.

Disastrosa giornata per il team Mercedes EQ vincitore con De Vries della Gara 1 di ieri. L’olandese ha chiuso la gara al 16° posto, mentre il suo compagno di squadra Stoffel Vandoorne è stato costretto al ritiro a metà gara. Dopo un irruento inserimento in curva con Sebastien Buemi che ha danneggiato in maniera evidente la sua Mercedes.

Prossima tappa Montecarlo, questa volta sul circuito classico della F1. Questa la classifica finale dell’ E-Prix:

, ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.