Tempo di lettura: 4 minuti

Rieccoci pronti per raccontarvi, passo dopo passo, il primo week-end italiano del campionato 2021.
It’s Race Week e vi diamo il bentornato con il nostro elenco di 20 chicche sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola.
In fondo troverai tutti gli orari per seguire live il Gran Premio.

Cari lettori, bentornati in Emila-Romagna, bentornati in Italia.
Dopo tre settimane interminabili di stop siamo pronti per ripartire. Ma a modo nostro! Ecco a voi le 20 curiosità che (forse) non sapevate su Imola. Fate attenzione…
3…2…1 si parte!

1. Il GP di quest’anno si chiama ufficialmente Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna. Vi convince?

2. Il circuito di Imola è uno dei pochi in cui si corre in senso antiorario.

3. Il tracciato nasce da un progetto del lontano 1946 ed è stato inaugurato nel 1953.

4. Il record assoluto del circuito è di Valtteri Bottas, ottenuto durante le qualifiche 2020.

5. Tra il 2006 e il 2007 Hermann Tilke si è occupato di varie operazioni di ammodernamento del circuito.

6. Il pilota più vincente di sempre ad Imola è proprio lui, Michael Shumacher, con 7 vittorie.

  • 7. Non si correva ad Imola dal 2006 prima dell’anno scorso.
  • 8. I team più vincenti sono, con 8 vittorie a testa, Ferrari e…Williams.
  • 9. È così complicato sorpassare che, ad Imola, si è vinto solo partendo dalle prime 5 posizioni. Troppo presto per prevedere chi sarà il poleman?
  • 10. Nell’ideazione del tracciato Enzo Ferrari si è ispirato al Nurburgring.
  • 11. Il circuito è lungo 4909 metri e curva ben 21 volte.
  • 12. La morte di Senna presso la variante del Tamburello nel 1994, ha costretto a modificare quel tratto. Oggi infatti è presente una doppia chicane, che obbliga a ridurre la velocità dopo il rettilineo.
  • 13. Nel 1982 i compagni di squadra in Ferrari, Villeneuve e Pironi, si danno battaglia per il podio, consolidando una rivalità storica dagli esiti poi tragici. Per saperne di più https://it.wikipedia.org/wiki/Gran_Premio_di_San_Marino_1982
Imola 1982, disordini di squadra in casa Ferrari
  • 14. L’uso dei freni sarà limitatissimo il 70% del circuito è infatti percorso in pieno.
  • 15. Il circuito di Imola è uno dei pochi rimasti a denominare curve e varianti: Piratella, Tosa, Variante Alta, Acque Minerali.
  • 16. Il tracciato sorge sulle rive del fiume Santerno, ecco perché è comunemente chiamato circuito del Santerno.
  • 17. Il 1994 è un anno funesto per Imola, durante le qualifiche vi perde la vita un altro giovane pilota Roland Ratzenberger.
  • 18. Il Presidente dell’Autodromo di Imola è Gian Carlo Minardi, fondatore dello storico team di Formula 1.
  • 19. Ed a proposito dell’ex Minardi Team, il Gran Premio dell’Emilia Romagna è l’home Gp della Scuderia Alpha Tauri, di Faenza.
  • 20. Enzo Ferrari ha dedicato un passo di un suo libro alla nascita del circuito di Imola, che poco dopo avrebbe preso il suo nome.

Vi lasciamo con le sue parole, ma prima vi ricordiamo gli appuntamenti di questa settimana tutta italiana:

Seguiteci sui social per continui aggiornamenti ( su Instagram @fullgas.cloud e su Facebook Full Gas). Non perdetevi poi il quiz sulle 20 curiosità su Imola che (forse) non sapevi, ma ora certamente sì!
Venerdì 16 aprile
FP1: 11:30 – 12.30
FP2: 15:00 – 16.30
Sabato 17 aprile
FP3: 12:00 – 13:00
Qualifiche: 15:00
Domenica 18 aprile
Gara: 15:00

Il mio primo contatto con Imola, risale alla primavera del 1948. Valutai fin dal primo momento che quell’ambiente collinoso poteva un giorno diventare un piccolo Nurburgring per le difficoltà naturali che il costruendo nastro stradale avrebbe compendiato. Offrendo così un percorso veramente selettivo per uomini e macchine. Da questo mio parere i promotori di Imola si sentirono confortati. Nel maggio del 1950 si cominciò a costruire.

Ero presente alla cerimonia della prima pietra, che fu posata dall’avvocato Onesti con il saluto del CONI e un contributo di 40 milioni; che credo sia stato il primo gesto dell’Ente nei confronti dell’automobilismo sportivo. Un piccolo Nurburgring – mi ripetevo quel giorno volgendo lo sguardo intorno – un piccolo Nurburgring, con pari risorse tecniche, spettacolari e una lunghezza di percorso ideale. Questa mia convinzione si è realizzata attraverso i decenni che da allora sono trascorsi.”

Enzo Ferrari
Murales di Enzo Ferrari ad Imola
, ,
Marisa Russo

Classe 1997,
studentessa di Giurisprudenza all'Università Federico II di Napoli.
La Formula 1 ed il motorsport non sono una passione, ma un retaggio culturale.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

2 Comments

  1. […] Formula1 | Torniamo ad Imola con le 20 curiosità che (forse) non sapevi! […]

  2. […] Formula1 | Torniamo ad Imola con le 20 curiosità che (forse) non sapevi! […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.