Tempo di lettura: 3 minuti

Il Round 4 della Formula E a Roma, regala la vittoria and un inarrestabile Stoffel Vandoorne su Mercedes. Al secondo posto Sims su una rinata Mahindra. La penalizzazione finale per utilizzo eccessivo di energia nega alla Venturi il podio con il terzo posto di Nato. Assegnato al quarto classificato Pascal Wehrlain su Porsche.

L’appuntamento con il 4 Round dell’ E-Prix  di Roma si chiude con la cavalcata trionfale di Stoffel Vandoorne. Che con la Mercedes EQ si riappropria della mancata vittoria nella manche di ieri. Sfumata dopo l’incidente che lo ha coinvolto a pochi minuti dal termine della gara. Il belga, dopo una buona qualifica conclusasi con un quarto posto in griglia, ha fortemente cercato la testa della gara.

Costruendo con tenacia sin dal primo giro l’attacco al primo posto del poleman di giornata Nick Cassidy. E risalendo sino al primo posto dopo pochi giri, con una strategia di gara praticamente perfetta.

Dal via al trionfo

La corsa, iniziata su pista umida alle spalle della Safety Car, ha visto immediatamente l’abbandono della prima posizione da parte del pilota di Envision Racing. Subito in testacoda al rientro della vettura della direzione gara.

Norman Nato, piacevole sorpresa del Round 4 con la Venturi e inaspettato primo, ha resistito agli attacchi degli inseguitori per soli 4 giri. Quando Pascal Wehrlein e Stoffel Vandoorne lo hanno superato agguantando la prima e seconda posizione.

All’ 8° giro la lotta infinita tra i due “veterani” del gruppo, Lucas Di Grassi e Sebastien Buemi, accende la gara. Con il brasiliano che tamponato dal suo diretto inseguitore finisce a muro.

Lucas Di Grassi (BRA), Audi Sport ABT Schaeffler, dopo l’incidente con Buemi

Ed è qui che Vandoorne mette a segno un sorpasso eccezionale ai danni di Wehrlein; un attimo prima della nuova entrata in pista della Safety Car che congela immediatamente le posizioni.

Il vantaggio del belga aumenterà costantemente durante tutta la gara, attraverso un utilizzo decisamente intelligente degli Attack Mode; che dopo il secondo boost di potenza gli assicureranno 5 secondi di vantaggio sui due inseguitori.

Werlhein, infatti nonostante l’ottima prestazione della sua Porsche, non riuscirà a contrastare in alcun modo la perfetta condotta di gara di Vandoorne supportato negli ultimi giri anche dal FanBoost.

Il pilota belga, grazie anche ad un’ottima gestione dell’ energia del suo powertrain, oltre alla prima posizione conquisterà al termine anche il giro più veloce in 1’41”820.

Stoffel Vandoorne (BEL), Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Alle sue spalle, dopo l’uscita della Safety Car, si scatena la lotta per il secondo posto tra Alexander Sims e Pascal Werlhein. Con l’inglese che beffa il pilota della Porsche, relegato in terza posizione.

Ma quello di Sims non è l’unico sorpasso subito dal tedesco. Che qualche giro dopo, nonostante una resistenza non indifferente, deve cedere all’ arrembante rookie Norman Nato, in stato di grazia.

A circa cinque minuti più un giro dalla fine, l’urto contro le barriere di Renè Rust richiama in pista ancora una volta la Safety Car, che lascerà la pista solo prima dell’ ultimo giro.

È qui che Vandoorne, utilizzando il FanBoost, mette a punto il capolavoro di giornata. Allungando a distanza di sicurezza la testa della gara, mentre il leader della classifica Sam Bird su Jaguar e l’altra Mercedes di Nyck de Vries si toccavano coinvolgendo un incolpevole Rowland.

Sims è secondo dietro al belga della Mercedes a 0,6 secondi, con Nato che conquista il primo podio di Formula E in pista. Una penalità post-gara per uso eccessivo di energia lo vede però escluso dal podio. A vantaggio di Wehrlein che ne approfitta per catturare un inaspettato terzo posto.

Il vincitore Stoffel Vandoorne (BEL), Mercedes Benz EQ festeggia nel parc fermè

Ottima prestazione per la Venturi, che con Edoardo Mortara in quarta posizione finale, conquista 12 pnti in classifica decisamente importanti.

Prossima tappa per il Circus elettrico in Spagna a Valencia, per una nuova due giorni il 24 e 25 Aprile prossimi.

Questa la classifica finale del Round 4 al Rome E-Prix:

PosPilotaTeamTempoPunti
1Stoffel VANDOORNEMERCEDES-EQ FORMULA E TEAM46:52.60326
2Alexander SIMSMAHINDRA RACING+ 0.66618
3Pascal WEHRLEINTAG HEUER PORSCHE FORMULA E TEAM2,34615
4Edoardo MORTARAROKIT VENTURI RACING5,01812
5Maximilian GUENTHERBMW I ANDRETTI MOTORSPORT5,30510
6Mitch EVANSJAGUAR RACING5,6718
7António Félix DA COSTADS TECHEETAH6,1336
8Sébastien BUEMINISSAN E.DAMS9,7954
9Tom BLOMQVISTNIO 333 FE TEAM12,0322
10Nico MUELLERDRAGON / PENSKE AUTOSPORT12,8721
11Jean-Éric VERGNEDS TECHEETAH15,6760
12Sérgio SETTE CÂMARADRAGON / PENSKE AUTOSPORT16,0090
13Jake DENNISBMW I ANDRETTI MOTORSPORT16,3520
14Oliver TURVEYNIO 333 FE TEAM17,1340
15André LOTTERERTAG HEUER PORSCHE FORMULA E TEAM17,8380
16Oliver ROWLANDNISSAN E.DAMS21,1400
17Alex LYNNMAHINDRA RACING37,6970
18Robin FRIJNSENVISION VIRGIN RACING43,1030
0Norman NATOROKIT VENTURI RACING–DSQ1
0Sam BIRDJAGUAR RACING–DNF0
0Nyck DE VRIESMERCEDES-EQ FORMULA E TEAM–DNF0
0Nick CASSIDYENVISION VIRGIN RACING–DNF3
0René RASTAUDI SPORT ABT SCHAEFFLER–DNF0
0Lucas DI GRASSIAUDI SPORT ABT SCHAEFFLER–DNF0

Immagini per gentile concessione Formula E

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.