Nick Cassidy
Tempo di lettura: 2 minuti

Qualifiche bagnate per il secondo Rome E-Prix. Il rookie neozelandese partira al palo grazie a un giro perfetto in super pole

Ha piovuto durante la pausa tra prove libere e qualifiche e di conseguenza i piloti devono ritrovare i riferimenti in pista.

Il format della Formula E prevede che la qualifica si effettui a gruppi di 6, seguendo un ordine inverso rispetto alla classifica di arrivo della gara precedente.

Di conseguenza chi è arrivato davanti nella gara di ieri si trova a dover effettuare il proprio tentativo di qualifica con condizioni di pista peggiori, e infatti Vergne partirà 21mo con un tempo che è di circa 7 secondi più lento rispetto a quello dei primi.

L’ultimo gruppo a scendere in pista è ovviamente più avvantaggiato, trovando un circuito che va man mano ad asciugarsi.

Problemi per Sette Camara, che si ferma in pista prima di poter concludere il suo giro lanciato. Partirà ultimo.

A giocarsi la super pole ci sono Wehrlein, Cassidy, Vandoorne, Guenther e Nato.

Sebastien Buemi (CHE), Nissan e.Dams, Nissan IMO2

La pista è notevolmente migliorata rispetto all’inizio delle qualifiche, si intravedono tratti asciutti e questo permette tempi migliori.

Alla fine la spunta Cassidy, con un giro strepitoso, facendo segnare 1:52.011, a seguire Norman Nato, distanziato di appena 3 decimi. Wehrlein si piazza in terza posizione.

A seguire in griglia ci sono Vandoorne, Guenther e Sims. La griglia vedrà quindi posizioni stravolte rispetto alla gara di ieri.

Si parte alle 13:00 e lagara sarà visibile sia su Sky Sport Uno che su Italia 1.

,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.