Lewis Hamilton
Tempo di lettura: 2 minuti

Il sette volte campione del Mondo afferma “Non è un segreto che i cambiamenti del regolamento relativi al fondo ci hanno rallentato”

Tra le novità regolamentari del 2021, la FIA ha disposto un cambiamento significativo nella parte posteriore del fondo, che poi è quella deputata al maggior carico aerodinamico.

Qualcuno ha ipotizzato che questo calo di carico sia valutabile intorno al 30%, moltissimo se pensiamo a quanto una Formula 1 sia dipendente da questo fattore.

Qualche settimana fa abbiamo intervistato Mario isola, che a questo proposito si è detto fiducioso che i team sapranno minimizzare l’impatto delle nuove limitazioni e ridurre la perdita di carico a una percentuale minima.

Adesso però ci troviamo in una condizione dove la Mercedes, al momento, non è più padrona assoluta di tutte le sessioni ed anzi deve inseguire.

Max Verstappen

Hamilton ha avuto molti problemi di stabilità durante i test e anche Bottas, nelle FP2, ha definito la macchina “inguidabile”, in un team radio che forse poteva risparmiarsi.

Il grande boss Toto Wolff anche ha affermato che il nuovo fondo non favorisce la Mercedes. Ma a nostro avviso la cosa rappresenta un bene per la Formula 1.

Con la casa di Stoccarda che ha dominato in lungo e in largo la Formula 1 negli ultimi 7 anni, c’è bisogno di un po’ d’aria fresca.

In conferenza stampa Wolff è apparso anche un po’ polemico dicendo che “E’ evidente che i cambiamenti regolamentari sono stati introdotti proprio per rallentarci”. Del resto non è la prima volta che accade, successe anche alla Ferrari di Schumacher.

La FIA deve curare anche e forse soprattutto, degli interessi economici (Ecclestone insegna), prevenendo e recuperando l’emorragia di pubblico televisivo che la Formula 1 subisce da anni.

Hamilton quando c’è da spingere non si tira indietro e il suo giro in Q3 lo dimostra; proprio lui ha dichiarato che “Le sfide mi piacciono e non faccio molto caso a questi particolari. Lavoro sodo e basta”

A parte lo sfogo nel team radio, Bottas mantiene la sua calma finlandese e si rifiuta di commentare anche i cambiamenti di Mercedes in materia di assetto rake. Una modifica che probabilmente ha contribuito a togliere ancora più carico dal posteriore e renderlo un po’ troppo ballerino.

Stuzzicato sulla Red Bull ha infine affermato che “Si vede che hanno lavorato bene e anche Honda ha fatto un lavoro eccezionale.”

Vedremo cosa ci regalerà la gara di oggi.

, ,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.