Tempo di lettura: 3 minuti
Dopo la cessione definitiva del Team Williams, da parte del fondatore Sir Frank Williams, la strategia di rilancio impostata dalla nuova proprietà Dorilton Capital continua il suo corso. Il nuovo CEO Jost Capito ha infatti reclutato Francois-Xavier Demaison, anche lui ex-Volkswagen, come direttore tecnico della squadra inglese. Un arrivo che sicuramente aiuterà la Williams soprattutto in vista del Campionato 2022.

Continua la road-map per la “ricostruzione” della Williams Racing da parte di Jost Capito, nuovo CEO del team inglese. Il manager che ha preso le redini della squadra, proprietà di Dorilton Capital, ha definito la scelta per il ruolo di Direttore Tecnico del dipartimento tecnico F1.

Si tratta di Francois-Xavier Demaison figura vincente, in ambito rallystico, della Volkswagen Motorsport nonché ex collega proprio dell’ attuale CEO di Williams.

Demaison, noto anche con l’acronimo di “FX” dalle iniziali del suo nome, ha trascorso l’ultimo decennio proprio nel settore motorsport della casa tedesca. Dove era responsabile dello sviluppo tecnico della rivoluzionaria auto da corsa elettrica ID.R, detentrice di diversi record a Pikes Peak e Nurburgring. Oltre che progettista della Polo R WRC, vincitrice di quattro titoli nel World Rally Championship dal 2013 al 2016.

Durante la sua carriera ha lavorato con Renault e Peugeot in Formula 1, Touring Car e World Rally. Prima di essere nominato Chief Rally Engineer per il team Subaru World Rally. È entrato a far parte di Volkswagen Motorsport nel 2011 divenendo poi Direttore Tecnico, con responsabilità generale sui progetti sportivi motoristici del marchio, nel 2016.

Jost Capito e Francois Xavier Demaison durante la loro collaborazione alla Volkswagen Motorsport

Demaison, in Williams, riferirà a Capito con responsabilità generale per il funzionamento tecnico dell’azienda, comprese le funzioni progettuali e aerodinamiche. Restano comunque da determinare le tempistiche di inizio del suo ruolo attivo all’ interno della scuderia.

Jost Capito ha annunciato l’arrivo di “FX”, con il quale ha collaborato a stretto contatto, esaltando le qualità professionali del tecnico francese. Qualità di cui ha avuto prova durante la sua permanenza nel gruppo tedesco.

“Siamo lieti di dare il benvenuto a FX nel team” ha dichiarato il CEO di Williams Racing. “Ho visto in prima persona le sue capacità tecniche e i suoi successi sportivi parlano da soli. Portare qualcuno del suo calibro nel nostro team tecnico già esperto aiuterà a guidare la direzione futura della nostra operazione e rafforzerà il nostro team. Non ho dubbi che la sua conoscenza ci aiuterà a fare un altro passo importante verso le nostre ambizioni di vincere di nuovo. Alla Williams abbiamo davanti a noi una sfida entusiasmante e non vedo l’ora di vedere FX contribuire mentre continuiamo questo viaggio “.

 Da parte sua Demaison ha espresso soddisfazione per la scelta operata dal team inglese nei suoi confronti, dichiarandosi impaziente di mettersi subito al lavoro.

“Non vedo l’ora di unirmi alla Williams Racing, poiché iniziano un viaggio entusiasmante per cambiare le loro prestazioni. Sarà una grande sfida, ma non vedo l’ora di iniziare. Hanno un ottimo team di persone di talento e spero di poter lavorare con loro e con il senior management team. Per aiutarli a tracciare una direzione per il futuro e per aiutare il team a raggiungere le sue ambizioni “.

George Russel sulla Williams FW43b durante i test in Bahrain

Nuove prospettive quindi per uno dei team che più di tutti ha segnato la storia della F1 moderna; che ha confermato oltre all’ arrivo di Demaison altri cambiamenti ancora in corso di definizione nel suo schema tecnico. Tra quali, in tema progettuale, rientra anche la decisione già annunciata di abbandonare la costruzione dei propri cambi e passare alle unità fornite da Mercedes sin dalla prossima stagione.

Decise variazioni che, nell’ ottica di una ricostruzione auspicabilmente positiva, potrebbero ridare alla Williams (detentrice di ben 9 titoli mondiali) la posizione che le compete in F1.

Fornendo al Campionato 2022 un nuovo contendente, nel nome dello spettacolo in pista.

, , , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.