Tempo di lettura: 4 minuti

Con una diretta dal Teatro Nazionale di Varsavia, la scuderia Alfa Romeo Orlen ha presentato questa mattina la vettura che parteciperà al mondiale di F1 2021: la nuova C41. Una vettura che affina le caratteristiche della precedente C39, dalla quale è in gran parte derivata.

Continuano le presentazioni delle vetture che parteciperanno al mondiale 2021; questa mattina è stato il turno del team Alfa Romeo Orlen che ha presentato la nuova C41.

Con una presentazione web iniziata alle 12, di questa mattina nel Gran Teatro Nazionale di Varsavia, il team italo-svizzero ha dato il via alla stagione 2021 scoprendo la nuova creatura della Factory di Hynwil.

Sul palco i tre piloti Kimi Raikkonen, Antonio Giovinazzi e Robert Kubica insieme al team principal Frederic Vasseur ed al direttore tecnico Jan Monchaux; che hanno illustrato le caratteristiche della vettura.

La nuova C41, rivela una stretta parentela con l’Alfa C39 del 2020. Vettura dalla quale trae in gran parte le soluzioni aerodinamiche e tecniche; pur mostrando alcune novità (evidenti ad esempio nel muso anteriore) che ne affinano le caratteristiche.

La casa del Biscione ha investito infatti i token messi a disposizione dalla FIA per il perfezionamento proprio del “nose-cone”. Che in questa vettura risulta più arrotondato e filante rispetto a quello del 2020. Oltre che del fondo piatto del quale è stato necessario un perfezionamento anche per il cambio regolamentare 2021 ad esso legato.

Il frontale della C41 con il nose-cone rivisto

Anche la livrea della C41, progettata dal Centro Stile di Alfa Romeo, ha subito qualche leggera modifica, nonostante la colorazione bianco-amaranto sia rimasta invariata. Ma con l’aggiunta del Quadrifoglio verde legato alla tradizione sportiva Autodelta.

Il team principal Frederic Vasseur ha espresso la propria soddisfazione per la prosecuzione dell’ accordo con lo sponsor Orlen. Affiancato quest’ anno come novità dal marchio Zadara società di servizi di edge cloud. Queste le prospettive dell’ AD di Sauber Motorsport AG per il 2021:

“Per tutti, il lancio di una nuova auto è sempre un momento emozionante, il culmine di mesi di sforzi in fabbrica e l’inizio di una nuova avventura.

Penso che la filosofia su cui si basa il team sia sempre la stessa; il lavoro che faremo domani dovrà essere migliore di quello che stiamo facendo oggi.

Abbiamo concluso la scorsa stagione in P8: nel 2021 dobbiamo puntare a un risultato migliore. Ma, per avere successo, dobbiamo continuare a migliorare in ogni reparto, in pista e nella sede centrale.

Ogni squadra sulla griglia ha aspettative molto alte in questo momento. Tutti i team vogliono condurre un buon lavoro in inverno per trovarsi in una buona posizione per la prima gara. Ma presto dovremo tutti giocare a carte scoperte”.

da sinistra: Robert Kubica, Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen

Il Direttore Tecnico di Alfa Romeo, Jan Monchaux, ha descritto la nuova monoposto. Spiegando la filosofia del progetto C41 ed il suo sviluppo durante il mondiale 2021:

“La C41 è il risultato di una situazione piuttosto insolita. Quest’anno, infatti, il regolamento della Formula Uno ci ha impedito di sviluppare una vettura completamente nuova.

Per questo motivo, il modello 2021 ha molti componenti in comune con la C39. Ad eccezione di quelli che il regolamento ci ha costretto a cambiare: come il pavimento e il nosecone, nel cui sviluppo abbiamo deciso di investire.

Questo significa che, quando eseguiremo i test, conosceremo la macchina molto meglio del solito. Ma sarà comunque fondamentale sfruttare al massimo questi tre giorni per verificare che la realtà corrisponda alle nostre aspettative e per prendere familiarità con i nuovi pneumatici. Siamo pronti per la nuova stagione e non vediamo l’ora di vedere la nostra nuova auto scendere in pista”.

L’ Alfa Romeo C41

La vettura scenderà in pista nei test pre-stagionali che si terranno dal 12 al 14 marzo in Bahrain; per poi affrontare la griglia di partenza il 28 marzo a Sakhir.

Il marchio Alfa Romeo suscita sempre, negli appassionati italiani del motorsport, un sussulto di orgoglio nazionale. Che accompagna le performance (purtroppo finora non proprio esaltanti) delle monoposto bianco-rosse.

Questo grazie anche al contributo storico che il marchio italiano ha dato al mondo della F1 sin dalla sua nascita. Oltre che alla presenza di una motorizzazione che tutti speriamo, in questo 2021, possa ridare alla squadra italiana la possibilità di lasciare il fondo della griglia.

Quella motorizzazione Ferrari che, a causa dei problemi di potenza manifestati nel 2020, ha bloccato oltre alle proprie aspirazioni, anche quelle della stessa Alfa Romeo e di Haas.

E che, a quanto si vocifera a Maranello, in questa stagione potrà dare un contributo importante ad un altro scorcio dell’ Italia automobilistica in F1.

Il retrotreno dell’ Alfa Romeo C41

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

1 Comment

  1. […] F1 | Alfa Romeo : la nuova C41, rimane nel segno della vettura 2020. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.