Tempo di lettura: 3 minuti

Davide Brivio, team manager della Suzuki e principale artefice, quest’anno, della vittoria iridata di Joan Mir in MotoGP, potrebbe lasciare la scuderia giapponese per approdare in F1. Il ruolo del tecnico lombardo sarebbe quello di CEO della Alpine Renault, in sostituzione di Cyril Abiteboul. Una vera rivoluzione per la partecipazione della casa francese al campionato 2021.

Il primo vero colpo di scena del 2021, per la F1, arriva dalla Renault. Che oltre a cambiare il nome della propria scuderia in Alpine, procede ad una rivoluzione all’ interno delle cariche dirigenziali del team.

L’attuale team principal della squadra francese Cyril Abiteboul, sarà sostituito a partire dal campionato 2021 da Davide Brivio, team manager della Suzuki in MotoGP.

Brivio, che aveva dato l’annuncio dell’ addio alla classe regina del motociclismo nei giorni scorsi, aveva accennato ad una nuova sfida che lo avrebbe impegnato dal prossimo anno.

Ma nessuno immaginava quale!

La casa madre di Alpine, Renault, attualmente non ha ancora ufficializzato l’annuncio del suo ingaggio (l’ufficialità è comunque attesa nelle prossime ore). Ci si attende in questo senso un comunicato che dia la conferma anche del ruolo che il tecnico dovrà ricoprire durante la stagione 2021. Andando probabilmente a collaborare con il nuovo team principal Marcin Budkowski.

Suzuki, al contrario, ha già comunicato giovedì mattina che Brivio lascerà il team e la MotoGP.

Il tecnico ha contribuito in maniera determinante, nella scorsa stagione, al primo titolo MotoGP della casa giapponese ed a quello di Joan Mir per la corona piloti. Dopo ben 20 anni dalla vittoria della Suzuki nell’ allora classe 500cc.

Davide Brivio con i piloti del Team Suzuki

E nell’ annunciare il suo abbandono alla MotoGP ha dichiarato che allontanarsi da quel mondo non è stata una decisione semplice.

“Mi si è presentata all’improvviso una nuova sfida” ha detto “e un’opportunità professionale. E alla fine ho deciso di prenderla. È stata una decisione difficile. La parte più difficile sarà lasciare questo favoloso gruppo di persone, con cui ho iniziato questo progetto, quando Suzuki è tornata nel campionato. Ed è difficile dire addio anche a tutte le persone che sono arrivate negli anni per creare questa grande squadra.

Mi sento triste da questo punto di vista, ma allo stesso tempo sento molta motivazione per questa nuova sfida. Che è stata la chiave quando ho dovuto decidere tra il rinnovo del mio contratto con Suzuki o l’inizio di un’esperienza completamente nuova”.

Grande “manovratore” dell’ operazione, è stato l’amministratore delegato di Renault, Luca de Meo. Che si sta impegnando enormemente per ridare smalto casa automobilistica francese.

Luca de Meo – Renault

Anche nell’ ottica di un nuovo corso, nella conduzione del marchio Renault a seguito della convergenza tra i gruppi industriali FCA e PSA (ormai fusi in “STELLANTIS”) di cui la casa francese fa parte.

De Meo e Brivio hanno avuto modo di conoscersi proprio in MotoGP durante la collaborazione tra il team Yamaha –  dove Brivio è stato team manager dal 2002 al 2010 –  e la Fiat title sponsor del team dal 2007 al 2010. Periodo nel quale Luca de Meo è stato Chief Marketing Officer della casa automobilistica italiana.

Un altro tassello per la Renault e per De Meo. Che, dopo il ritorno di Fernando Alonso in F1, metterebbe a segno un altro colpo da maestro nella ristrutturazione della squadra francese.

Fernando Alonso al test della Renault – 2020

La F1, continua la sua trasformazione per la stagione 2021, in attesa che la pista dia il suo responso sui vincitori e gli sconfitti…

, , , , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

2 Comments

  1. […] Davide Brivio passa da Suzuki MotoGP ad Alpine F1. […]

  2. […] Davide Brivio passa da Suzuki MotoGP ad Alpine F1. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.