La SF1000 in Barhain
Tempo di lettura: < 1 minuto

Non c’è ancora l’ufficialità, ma il rinvio della prima gara di Melbourne costringe la FIA e ridefinire anche il calendario e la location dei test invernali

Il Covid non dà pace al Circus. Nella giornata di ieri è trapelata l’indiscrezione secondo cui il GP inaugurale in Australia sia a forte rischio di rinvio.

Questo a causa delle restrizioni ai viaggi che il governo locale ha imposto.

L’ipotesi del rinvio è tutt’altro che campata in aria, anzi, si attende a breve una conferma, anche perchè l’approntamento del circuito richiede tempo e sarebbe inutile fare investimenti per poi veder annullata la gara.

Questo scenario spingerebbe la FIA a iniziare il campionato in Barhain, la settimana successiva all’ipotetica gara australiana.

Logisticamente quindi sarebbe più vantaggioso spostare i test invernali proprio a Sakhir, dal 12 al 14 marzo.

Questa ipotesi non affiora per la prima volta. In effetti se n’era già parlato un paio di mesi fa e darebbe dei margini di garanzia sufficienti in termini di gestione della pandemia. Il governo locale infatti si è dimostrato piuttosto efficiente in occasione della doppia gara del 2020.

Il vantaggio per i team sarebbe anche quello di avere una settimana in più per lavorare ai loro progetti e per Hamilton di trovare l’accordo per firmare il rinnovo.

,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

1 Comment

  1. […] F1 | Probabile spostamento di location per i test invernali […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.