Tempo di lettura: 3 minuti

Formula Imola, la società di gestione generale del circuito di Imola cambia le cariche societarie. Il ruolo di presidente del C.d.A. sarà svolto da Giancarlo Minardi che sarà affiancato da un consigliere d’eccellenza: l’Ingegner Aldo Costa. Un riassetto societario per l’entrata del 2° GP dell’Emilia Romagna nel calendario 2021?

Giancarlo Minardi sarà il nuovo Presidente del Consiglio d’Amministrazione di “Formula Imola” società di gestione del circuito Enzo e Dino Ferrari, su cui quest’anno si è disputata la 1^ edizione del GP dell’ Emilia Romagna.

Il nome del fondatore della Scuderia Minardi, una delle eccellenze italiane che hanno calcato per vent’anni le piste di tutto il mondo (dal 1985 al 2005), era già trapelato come indiscrezione negli ambienti bene informati.

Giancarlo Minardi

Ma la conferma della sua Presidenza alla guida della società è stata formalizzata ieri con un comunicato ufficiale che ha sciolto qualsiasi dubbio in merito.

Ad affiancare Minardi in questa nuova esperienza un’altro nome di spicco della F1 degli ultimi anni. Quello dell’Ingegner Aldo Costa uno dei pilastri della progettazione automobilistica di questi ultimi venti anni.

Costa DT di Ferrari nell’epoca Schumacher e poi di Mercedes AMG nell’epoca Hamilton, è uno dei tecnici più premiati di tutti i tempi in F1.

Aldo Costa in Ferrari

Il tecnico parmense, attualmente direttore tecnico della Dallara, sarà uno dei cinque membri del C.D.A. insieme ad Augusto Macchirelli, Susanna Caroli e Valeria Vignali.

I 4 proseguiranno insieme a Minardi l’attività che ha visto sino ad oggi come presidente Uberto Selvatico Estense. Cui va l’eccezionale merito di aver riportato nel 2020 ad Imola un GP della massima Formula.

È un nuovo corso per l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari e per la città che lo ospita. Che potrebbe portare ottimi sviluppi nell’ottica di un ritorno permanente delle gare di F1 sul Circuito del Santerno.

Sviluppi che permetterebbero l’immediato rilancio di una struttura, trascurata negli anni passati. Ma che, a detta degli stessi piloti del Circus che quest’anno si sono sfidati sul suo asfalto, rappresenta uno dei punti più alti della guida sportiva.

Uno dei primi impegni che il nuovo C.d.A. si troverà a dover assolvere sarà quello della nomina del nuovo direttore dell’autodromo. In tal senso sarà pubblicato un bando finalizzato alla ricerca della figura più adatta, tra i manager che vorranno candidarsi per il ruolo.

Una figura, che dovrebbe curare anche l’inserimento del (eventuale) 2° GP dell’Emilia Romagna nel Calendario 2021. Colmando così la casella lasciata come TBC (To Be Confirmed) nella data libera del 25 aprile.  

Oltre a tutto ciò si auspica anche un suo inserimento definitivo, nei calendari mondiali di F1 oltre che delle altre formule di contorno ad essa.

Un aspettativa che porterebbe di nuovo l’automobilismo sportivo italiano al centro del Panorama Internazionale come già accaduto in passato.

Rivolgiamo per questo i nostri migliori Auguri di buon lavoro a Minardi, Costa ed al resto del nuovo C.d.A. di Formula Imola.

In attesa di una conferma di Imola per il 2021, peraltro già in qualche modo annunciata sul nostro sito e sul sito della F1

, , , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.