Tempo di lettura: 3 minuti

La Red Bull ha annunciato oggi che Sergio Perez disputerà la prossima stagione di F1, al fianco di Max Verstappen. La candidatura del pilota messicano, era stata al centro dei rumors sulla seconda guida del team negli scorsi mesi. Dopo che i risultati deludenti di Alex Albon nelle ultime gare avevano fatto propendere per un suo allontanamento. Il Thailandese sarà terzo pilota della squadra inglese.

Sergio Perez non sarà fuori dalla F1 nel 2021 ma guiderà la Red Bull durante la prossima stagione.  Una notizia che fa senz’altro felici tutti i fan del pilota messicano ma anche tutti gli estimatori della F1 guidata.

Durante la stagione 2020 Perez ha ampiamente dimostrato le proprie capacità vincendo il GP di Sahkir ed agguantando il quarto posto in classifica mondiale. Alle spalle proprio di Max Verstappen suo prossimo compagno di scuderia.

Nonostante questo “Checo” ha rischiato di non far parte dei piloti che disputeranno il prossimo campionato. Dopo essere stato “scaricato” senza troppi complimenti da un team al quale ha dato molto.

Occorre ricordare infatti che Perez, in tempi non sospetti, aveva dato la possibilità all’ attuale Racing Point di poter iniziare la sua avventura in F1.

In tal senso il pilota messicano aveva caldeggiato, insieme ad altri, lo stato di amministrazione controllata della Force India (l’attuale Racing Point). Aprendo in questo modo le porte alla cordata canadese di Lawrence Stroll alla guida del team.

Lawrence Stroll e Otmar Szafnauer – Racing Point

Perez aveva spiegato le ragioni del suo gesto tramite social: “Lo faccio per non fare perdere il posto di lavoro a centinaia di persone”. Ed era riuscito anche a mantenere il suo sedile alla guida del team in rosa.

La sua situazione però aveva cominciato a complicarsi già dalla scorsa estate. Un momento in cui, l’arrivo di Sebastian Vettel alla Racing Point per il 2021 aveva prospettato un suo possibile licenziamento dalla “Pink Mercedes”.

Questo anche nell’ottica di un impossibile allontanamento di Lance Stroll, compagno di squadra del tedesco nella prossima stagione, ma soprattutto figlio dell’azionista di maggioranza della futura Aston Martin: Lawrence Stroll.

Tutto questo avrebbe portato all’ assenza nel 2021 di uno dei piloti di maggior valore nel panorama della F1. Un trattamento che certamente il pilota messicano non avrebbe meritato.

Questa la situazione sino ad oggi, quando la Red Bull ha dato l’annuncio ufficiale della contrattualizzazione di Sergio Perez come pilota ufficiale del team per la prossima stagione.

“Checo” Perez sostituirà il thailandese Alex Albon, seconda guida della squadra di Milton Keynes nel 2020, che sarà retrocesso al ruolo di terzo pilota e collaudatore.

Alex Albon – Red Bull

Una scelta sicuramente in contrasto con la tradizione della scuderia austriaca, da sempre abituata a scoprire e crescere in casa i propri piloti, pescando da un vivaio abbastanza fornito.

Le ultime prestazioni di Albon, già pilota dello Junior Red Bull Team, in questo senso però non hanno convinto in alcun modo i vertici della squadra, che già da qualche GP ne preannunciava la sostituzione.

Il contratto di Perez a Milton Keynes dovrebbe avere inizialmente la durata di un anno. Una scelta forse anche dettata dalla necessità di dover innanzitutto risolvere la questione legata alla propria fornitura di motori dopo il 2021.

“Sono immensamente grato a Red Bull per l’opportunità“, ha commentato il messicano. “Correre per un top team in lotta per il campionato è un sogno che ho da quando sono arrivato in F1. Il team ha la mia stessa mentalità vincente, lotteremo insieme”.

Christian Horner commentando l’arrivo del messicano e la “retrocessione di Albon ha dichiarato:

“Alex è ancora un valido membro del team e la sua sostituzione è stata una decisione molto ponderata. Abbiamo deciso che Sergio è la persona giusta per affiancare Max nel 2021, ma Albon rimane importantissimo per il team e ci aiuterà molto per il 2022″.

Christian Horner – Red Bull

La griglia di partenza per la prossima stagione a questo punto è completa. Ed occorre notare che, tra i team di testa, solo Mercedes AMG F1 mantiene inalterata la lineup dei propri piloti confermando Bottas e (forse) Hamilton.

Una continuità che solo la “stella a tre punte” sembra poter mantenere. Forte delle prestazioni di una vettura stellare, che salvo sorprese nel 2021, potrebbe chiudere in bellezza questa fase della F1, in attesa del 2022.

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

1 Comment

  1. […] F1 2021| Red Bull sceglie Sergio Perez. Alex Albon terzo pilota […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.