Tempo di lettura: 4 minuti

Nella puntata n.8 del podcast di Full Gas, ai nostri microfoni, è intervenuta, quella che senza dubbio è la “Donna più Veloce d’Italia” in questo momento sulle piste: Vicky Piria. Pilota di talento, conduttrice televisiva di trasmissioni di successo, Vicky rappresenta in questo momento la massima esponente femminile dell’automobilismo sportivo italiano. È venuta a raccontarci della sua avventura nella W_Series, la Formula tutta al femminile che farà da cornice alle gare di F1 del 2021. E non solo di questo…

Abbiamo avuto il piacere di avere ai microfoni dell’ottava puntata del nostro podcast Vittoria “Vicky” Piria. Giovanissima pilota di talento, attualmente è la Quota Rosa del motorsport italiano che, senza tema di smentita, possiamo definire la “Donna più Veloce d’Italia”.

Il suo è un palmares di tutto rispetto, con più di 10 anni di esperienza, che la annovera tra i piloti di categoria Silver nella classificazione ufficiale FIA.

Nel 2009, dopo gli inizi nelle gare di kart, ha dato il via alla sua carriera in monoposto gareggiando in Formula Renault 2.0 Italia.

Nel 2010, si è spostata per due anni in Formula Abarth, italiana ed europea dove, ancora una volta, la troviamo a combattere nella Top 10 dando filo da torcere ai suoi compagni di squadra.

Gli ottimi risultati raggiunti, le aprono le porte della GP3, uno dei passaggi ufficiali della strada per la F1.

In questa formula, nel 2012, ha preso parte a 16 gare in un top team, Trident Racing, gareggiando successivamente, in Euro Formula (4^ a Jerez e Le Castellet), finendo la stagione nella Top 10 su 30 piloti.

Ha gareggiato anche negli Stati Uniti in Pro Mazda dove ha ottenuto 17 punti, oltre d essere pilota istruttore per marchi iconici (Ferrari, Alfa Romeo, Maserati).

Ma Vicky, 26 anni milanese, oltre che pilota di successo è anche un personaggio televisivo (Set Up Girls, Officine 59 e Cortesie per l’auto sono solo alcune delle trasmissioni di cui è ed è stata conduttrice) noto al pubblico degli appassionati.

La pista però costituisce il suo vero ambiente naturale. Un ambiente in cui dal 2019 si esprime al meglio nella W_Series, la spettacolare serie femminile internazionale per monoposto di F3 che accompagnerà le gare di F1 nel 2021.

All’inizio del 2019, infatti, è stata selezionata tra le 58 candidate a competere nel nuovissimo e innovativo campionato femminile di monoposto e dopo aver superato con successo tutte le fasi di selezione è diventata uno dei 18 piloti ufficiali della prima stagione.

La stagione 2019 conclusa in nona posizione a pari punti con l’ottava, ha segnato per Vicky il ritorno alle corse in monoposto internazionali e le ha garantito l’accesso alla seconda stagione di W Series per il 2021.

Vicky impegnata nel W Series

Ed è proprio della sua esperienza in questa formula automobilistica che ci ha parlato ai microfoni di Full Gas e delle possibilità ottenibili dall’abbinamento alla F1 previsto dalla FIA sin dalla prossima stagione.

“Beh era già nell’aria da un po’ di tempo” ha dichiarato Vicky”. E per fortuna è arrivata la conferma. Credo che sia una cosa molto rivoluzionaria. Potete infatti immaginare la visibilità che possa portare ad un campionato tutto al femminile l’abbinamento al Circus Formula 1. È qualcosa di speciale e sicuramente dà molta visibilità. Io ho corso nel 2012 in quella che si chiamava GP3 al tempo dove oltre alla visibilità ci sono anche delle difficoltà in più: il tempo in pista è sempre meno, magari hai orari molto diversi tra di loro e comunque è ancora di più alto livello. Però è una bellissima soddisfazione, una bellissima cosa di cui far parte. E credo che sia proprio un grosso step in avanti per il mondo del motorsport”.

Abbiamo chiesto a Vicky anche quanto in siano più aggressive le donne nelle gare automobilistiche di questa serie rispetto ai loro colleghi maschi delle serie a cui lei ha partecipato.

“Guarda all’inizio ero molto preoccupata” ha risposto”. Anche perché, comunque, è una cosa molto diversa. Io son cresciuta correndo contro gli uomini. All’inizio ho detto ’… boh come sarà? ’.

Però guarda ti garantisco che una volta che sei in pista in macchina non è cambiato assolutamente niente. Anzi poi nel campionato tra di noi almeno per ora –  poi sai le cose potrebbero cambiare – esce tanto rispetto.

Anche perché comunque siamo tutte ragazze che hanno passato una selezione. La selezione l’abbiamo fatta insieme quindi tutte noi sappiamo che essendo le 18 qualificate meritiamo di stare lì e per questo ci rispettiamo.

Credo che questo sia un grosso vantaggio. Perché non c’è un problema di “non meritocrazia”.. Quindi sicuramente questo aiuta a rispettarci un po’ di più. Poi le gare sono sempre le gare e la competizione c’è sempre. Le donne, è risaputo, che sono molto più competitive di natura quindi sicuramente… Insomma sicuramente ci sarà da divertirsi”.

A Vicky, abbiamo chiesto anche un suo parere sulla F1 attuale e su quella futura con un attenzione particolare sui problemi che affliggono la Ferrari.

“Ma credo che comunque stiano pagando magari lo scotto di alcuni errori passati (ndr: ci ha risposto forse con un velato riferimento all’ accordo 2019 con la FIA) e ora sono un po’ bloccati e inerti. In questa situazione più di tanto sviluppo non possono fare quindi stringono i denti e aspettano. C’è che sicuramente che le tensioni interne non aiutano in queste situazioni. Penso se siamo fortunati che dal 2022 in poi sicuramente ci saranno tanti cambiamenti. Anche perché cambiano i regolamenti, e tutto il resto. Quindi l’anno prossimo per i Ferraristi sarà un anno ancora un po’ col fiato sospeso. E poi vediamo nel 2022.”

Questa è solo una parte della piacevole chiacchierata che abbiamo fatto con Vicky ai nostri microfoni. Un personaggio che seguiremo sicuramente volentieri nei prossimi anni, in una carriera che speriamo possa portare le donne anche alla massima espressione del motorsport internazionale. Vi invitiamo ad ascoltarne la versione integrale sul nostro podcast Full Gas.

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.