Tempo di lettura: 3 minuti

La seconda sessione di prove libere in Bahrain mantiene davanti le due Mercedes con Hamilton primo e Bottas terzo. Le frecce nere sono intervallate da un ottimo Verstappen che si assicura il secondo tempo delle FP2. Sempre in difficoltà le due Ferrari che privilegiano la prova delle gomme prototipo 2021 più che la ricerca del passo per le qualifiche. Incidente a 203 km/h per la Red Bull di Albon, fortunatamente senza conseguenze per il pilota

Anche in Bahrain le Mercedes di Bottas e Verstappen affermano la superiorità, evidente espressa durante tutto l’arco della stagione 2020.

Le Frecce nere nel primo dei due appuntamenti che si disputeranno sulla pista di Sakhir in Bahrain, ottengono il primo ed il terzo tempo. Rispettivamente con Hamilton e Bottas già primi nelle FP1 del mattino.

I due piloti dopo aver provato gli pneumatici 2021 anche nella seconda sessione del pomeriggio, hanno proseguito le prove libere lontani dalle posizioni di testa della griglia.

Solo verso la fine della sessione, prima Bottas e poi Hamilton hanno segnato tempi che non hanno lasciato dubbi sulle vere potenzialità espresse dalle loro vetture.

Lewis Hamilton – Mercedes – FP2 Bahrain 2020

In particolare il neo-Campione del Mondo ha, aspettato quasi il termine della sessione per segnare il suo miglior tempo di 1:28:971 davanti a Max Verstappen per 365 millesimi di secondo. Il finlandese, suo compagno di squadra terminerà al terzo posto a 432 millesimi dal giovane talento olandese.

La prestazione di Verstappen ha evidenziato un ottima resa della Red Bull su questo circuito. Confermando l’ottimo stato di forma oltre che il talento indiscusso del pilota di punta della scuderia inglese qui in Bahrain.

Grosso rischio per il suo compagno di squadra Alex Albon. A seguito di una uscita di pista ed un errore commesso nel tentativo di riguadagnare il controllo della vettura, urta violentemente contro le barriere alla curva 15 del circuito a 203 km/h.

Saranno esposte le bandiere rosse, ed il pilota tailandese uscirà fortunatamente illeso dall’ incidente, chiudendo comunque con il 10° tempo.

L’episodio potrebbe risultare importante nella decisione che la Red Bull dovrà intraprendere sul futuro di Albon. Anche nell’ ottica di una sua possibile sostituzione nel 2021 in favore di Nico Hulkenberg o Sergio Perez candidati a prendere eventualmente il suo posto.

Il capitolo Ferrari, nelle prove libere del GP del Bahrain, offre un altro problematico venerdì di prove. Alla ricerca più della sperimentazione sulle gomme Pirelli 2021 che di una effettiva prestazione in vista delle qualifiche di domani. Il duo Ferrarista alle prese con vibrazioni del retrotreno e mancanza di grip in pista conclude la giornata senza mai realmente trovare competitività. P12 per Vettel e  P14 per un Leclerc particolarmente in difficoltà, le loro posizioni alla fine.

Sergio Perez in P4 con la Racing Point, e Daniel Ricciardo in P5 con la Renault si confermano anche qui in Bahrain come due dei più solidi driver di tutto il Circus. Questo, nonostante la futura partenza del primo (senza una precisa destinazione) dalla “Pink Mercedes” e del secondo da una Renault comunque in crescita.

Merita ancora una volta una menzione d’onore Pierre Gasly – sesto tempo con l’Alpha Tauri –  ormai riconfermato con soddisfazione alla guida della vettura faentina anche nel 2021.

Questi i tempi alla fine delle prove:

Domani tutti in pista per le FP3 alle 13:00 e per le qualifiche nel pomeriggio (ore 16:00).

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

2 Comments

  1. […] F1 | GP Bahrain: Verstappen tra le Mercedes in FP2, nella sera di Sakhir […]

  2. […] F1 | GP Bahrain: Verstappen tra le Mercedes in FP2, nella sera di Sakhir […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.