Tempo di lettura: 3 minuti

Oltre a Callum Illot con l’Alfa Romeo anche Robert Shwartzman e Antonio Fuoco astri nascenti della Ferrari Driver Academy, saranno al volante di una Ferrari dopo il GP di Abu Dhabi. La F1 cerca nuovi talenti in vista di un nuovo inizio per il 2022.

Antonio Fuoco e Robert Shwartzman saranno alla guida della SF1000, sul circuito di Abu Dhabi. Il test si terrà dopo la conclusione della doppia prova che si terrà sul circuito  degli Emirati e del Campionato 2020.

Fuoco, 24 anni, è stato per molti anni membro del Ferrari Driver Academy. Oltre al suo attuale impegno al simulatore del team di Maranello, ha supportato i giovani della Academy affiancandosi a molti di loro come coach.

La sua ultima partecipazione ai test con la Ferrari risale al 2019 con la vettura di quella stagione. Quella di quest’anno quindi sarà la sua prima esperienza alla guida della SF1000 reale: un ottimo riscontro per la sua esperienza al simulatore.

“Sono molto felice di tornare al volante di una macchina reale. Avendo fatto così tanti giri virtuali con la SF1000 al simulatore”, ha detto Fuoco.  “È molto utile per qualcuno nella mia posizione, poter di tanto in tanto salire su una macchina e verificare la correlazione tra gli strumenti che uso abitualmente e come si comporta effettivamente la macchina in pista. Inoltre, è un onore indossare la tuta rossa e guidare una Ferrari in pista, una sensazione che è sempre difficile esprimere a parole”

Antonio Fuoco – Ferrari

Per Antonio Fuoco, quello di Abu Dhabi sarà il quarto test con la squadra dopo quello del 2015 a Spielberg e quelli del 2016 e del 2019 al Circuit de Barcellona-Catalunya.

Anche Robert Shwartzman, russo, 21 anni, sarà per la prima volta alla guida di una F1 del 2020 dopo aver provato una Ferrari SF71H il 30 settembre scorso a Fiorano, nell’ambito del programma #RoadToF1 della Ferrari Driver Academy (FDA), con Callum Ilott e Mick Schumacher

Shwartzman è uno dei piloti di punta nel campionato FIA Formula 2 del 2020. E’ uno dei pretendenti al titolo un anno dopo aver vinto il campionato FIA Formula 3 con Prema Racing .

 Il russo con  SMP Racing ha segnato  tre vittorie a suo nome, comprese le vittorie in gare speciali al Red Bull Ring e all’Hungaroring .

Robert Shwarzman – Ferrari Driver Academy – Photo: Courtesy Ferrari FDA

“È emozionante sapere che guiderò la SF1000 ad Abu Dhabi subito dopo la fine della stagione di Formula 1”, ha detto Shwartzman.  “Ho potuto provare la SF71H a Fiorano a fine settembre ed è stato incredibile, anche se quella macchina ha quasi tre anni ormai. Non vedo l’ora di salire sulla vettura del 2020 e scendere in pista insieme a tanti dei piloti contro cui ho corso in Formula 2. Ho intenzione di godermi ogni singolo minuto di questa fantastica esperienza.”

È la conferma di una F1 che cambia ed evolve. Anche in vista della rivoluzione regolamentare del 2022, che vedrà in pista vetture completamente nuove che potrebbero cambiare radicalmente il modo di stare in pista.

È proprio per questo che iniziare sin da oggi la selezione e l’addestramento di una nuova generazione di piloti, porterà grandi vantaggi ai team che per primi hanno iniziato questa operazione.

Ed in questo caso la Ferrari sembra averne capito la fondamentale importanza.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

2 Comments

  1. […] F1 | Ferrari: Shwartzman e Fuoco in pista ad Abu Dhabi. […]

  2. […] F1 | Ferrari: Shwartzman e Fuoco in pista ad Abu Dhabi. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.