Tempo di lettura: < 1 minuto

Un retroscena svelato dal team principal della Haas rivela che Kevin Magnussen avrebbe avuto intenzione di ritirarsi durante il GP della Turchia, per non causare problemi in fase di doppiaggio ai leader della gara

Secondo Steiner, Magnussen avrebbe avuto grossi problemi di visibilità posteriore a causa degli specchietti sporchi per il bagnato e i residui oleosi dell’asfalto. Il muretto ha quindi deciso di fungere come una sorta di “spotter”, ovvero di seguirlo passo passo durante la gara, avvisandolo quando qualche avversario lo avrebbe avvicinato o affiancato, dandogli quindi indicazioni su quale linea mantenere, quando rallentare e quando accelerare.

La figura dello spotter è stata discussa in più occasioni, per esempio durante il GP di Monza del 2019, quando Vettel, protagonista di un testacoda, causò un incidente nel tentativo di tornare in pista. Anche in quel caso la scarsissima visibilità fu determinante.

Negli Stati Uniti lo spotter è largamente utilizzato in varie categorie e assiste i piloti nel cercare di colmare il gap di visibilità che una monoposto crea, ma in Formula 1 non è mai stato adottato.

Magnussen si è lamentato più volte col muretto box che la visibilità fosse estremamente scarsa e ha invocato più volte un aiuto per poter andare avanti, affermando anche di volersi ritirare per non causare problemi.

Steiner ovviamente si è opposto, non aveva senso ritirare una macchina che non presentava problemi tecnici, soprattuto considerato che, passto il gruppo di testa, di fatto Magnussen non sarebbe più stato sorpassato, quindi il rischio era minimo.

La figura dello spotter potrebbe aumentare la sicurezza in Formula 1?

, , ,
Fabrizio Monaco

Ideatore di Full Gas e pilota amatoriale. Mi interesso di tutto ciò che abbia quattro ruote, un telaio e un motore.

Post Simili
Latest Posts from Full Gas

1 Comment

  1. […] Steiner:”Magnussen voleva ritirarsi dal GP per non causare incidenti” […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.