Tempo di lettura: 2 minuti
Nella giornata di ieri sul suo account Twitter F1 ha diffuso la prima versione del Calendario della stagione di F1 2021. La lista dei gran premi risulta comunque non del tutto completa per quanto riguarda le date del weekend tra il 23 ed il 25 aprile. Sembrerebbe il periodo adatto per il Gran Premio di Imola…sarà veramente così?

Ieri, 10 novembre, La F1 con un tweet ed un comunicato sul suo sito istituzionale, ha pubblicato la prima versione di quello che sarà il calendario delle gare per il 2021.

Da una prima analisi delle date inserite, risulta evidente al Round 4, l’assenza della bandierina e della denominazione del paese che ospiterà la gara nel weekend tra il 23 ed il 25 aprile 2021

Nella casella n.4 un generico “TBC” (“To Be Confirmed” o in italiano “da Confermare”) lascia aperte le speranze per un ritorno del circuito di Imola, di cui avevamo anticipato qui.

Effettivamente negli scorsi giorni aveva fatto la propria comparsa sul sito ufficiale F1 a questo indirizzo (grazie ancora ad Andrea Draghetti per la segnalazione) un timido avviso sulla eventuale presenza del GP dell’Emilia Romagna nel 2021.

Il circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola – 2020

Un avviso che aveva fatto sussultare i fan italiani del Circus che ne sono venuti a conoscenza !!

Imola, infatti, risveglia ancora nella memoria degli appassionati della F1 battaglie senza tempo in pista (GP di S.Marino 1982 ad esempio). Così come la memoria ed il rimpianto per un Grande Campione che sulla pista emiliana ha concluso la corsa della sua esistenza: Ayrton Senna.

Il presidente della Regione Bonaccini, fa sapere che i contatti con la proprietà del circuito e con il F1 Group sono abbastanza serrati. Questo nel tentativo di mantenere la presenza definitiva degli eventi della massima formula nel calendario della prossima stagione e di quelle seguenti.

Una meta non particolarmente facile, vista anche la propensione di Liberty Media, a mantenere od inserire circuiti quali Jeddah in Arabia Saudita o Hanoi in Vietnam meno storici ma certamente più redditizi per la proprietà della F1.

In questo senso, la società americana, dovrà pesare sul piatto della bilancia spettacolarità e profitto. Nella speranza che quest’ ultimo non prevalga in maniera dominante sul primo. La vendita dei diritti televisivi già abbondantemente devastata dalla pandemia in atto, richiede proprio questo.

Quel che è certo, è che il Mondiale 2021 potrebbe diventare il mondiale più lungo e più denso della storia della F1. Con eventi raramente distanziati per più di una settimana gli uni dagli altri.

Stefano Domenicali e Chase Carey – Futuro e presente di F1 Group

Sarà un vero piacere per gli appassionati. Ma anche un impegno al quale sicuramente l’organizzazione del F1 Group dovrà fare fronte con un dispendio di energie non comune.

, , ,
Post Simili
Latest Posts from Full Gas

1 Comment

  1. […] F1 | Calendario 2021 a 23 gare: c’è spazio per Imola? […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.